NCAA riconosce $ 13,5 milioni di divario nel budget del torneo


Fortner è stato tra gli allenatori che hanno criticato la NCAA per la sua gestione dei tornei di quest’anno. La NCAA si è scusata per alcune disparità tra le competizioni – ha anche riconosciuto le differenze nei protocolli di test del coronavirus, che ha insistito che i funzionari sanitari locali avessero approvato – e ha apportato rapidi cambiamenti per migliorare le opzioni di allenamento.

La NCAA ha annunciato giovedì di aver assunto Roberta A. Kaplan, un importante avvocato per i diritti civili, per condurre una revisione dei suoi eventi di campionato. Kaplan dovrebbe pubblicare un rapporto questa estate e Mark Emmert, il presidente della NCAA, ha affermato che i funzionari “valuteranno l’attuale e precedente assegnazione di risorse a ciascun campionato”.

Gloria Nevarez, il commissario della West Coast Conference, ha detto di aver compreso le esigenze finanziarie di organizzare grandi eventi, ma ha anche detto che la NCAA era “in ritardo per uno sguardo olistico” sulla spesa per i suoi campionati.

“Molti dei nostri campus e delle nostre conferenze operano fornendo equità e lo hanno davvero in mente”, ha detto Nevarez, il cui campionato include Brigham Young e Gonzaga. “La mia speranza è che la NCAA rifletta queste operazioni”.

Sebbene la NCAA sia un’organizzazione senza scopo di lucro con dirigenti che citano abitualmente la “fiducia del pubblico” dell’atletica leggera universitaria, l’associazione non è soggetta a leggi sui registri aperti, come lo sono molte delle sue scuole membri, e le sue finanze sono spesso opache, anche a molti commissari di conferenza e direttori atletici. La NCAA pubblica annualmente bilanci certificati, con entrate e spese elencate in categorie generali, e la sua dichiarazione dei redditi viene infine resa pubblica.

La NCAA non ha fornito dati finanziari specifici a supporto delle affermazioni nel riepilogo finanziario del campionato che ha preparato.

In dichiarazioni controllate, la NCAA ha registrato entrate per oltre 1,1 miliardi di dollari per l’anno fiscale 2019, l’ultimo ciclo di bilancio prima che la pandemia prendesse piede. Quell’anno, la NCAA ha dichiarato di aver speso quasi 154 milioni di dollari in “campionati, programmi e tornei NIT di Divisione I”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *