Tesla deve dire a Elon Musk di cancellare un tweet del 2018, le regole del consiglio di lavoro

Tesla deve dire al CEO Elon Musk di eliminare un tweet anti-sindacale del 2018, ha deciso giovedì il National Labour Relations Board (NLRB). L’ordine è arrivato come parte dell’appello di Tesla contro una sentenza del 2019 di un giudice amministrativo in una battaglia legale durata anni tra la società e il sindacato United Auto Workers.

Di seguito è riportato il tweet di Musk in questione, che è incluso come una schermata invece di un incorporamento di Twitter nel caso in cui il tweet venga eliminato. Questo è il collegamento diretto al tweet, quale era in risposta a questo tweet, se vuoi vedere la conversazione nel contesto su Twitter.

Tesla dovrà anche pubblicare un avviso presso i suoi stabilimenti a livello nazionale che affronta il “tweet illegale”. Questo è in realtà un cambiamento rispetto alla decisione della sentenza del 2019, in cui Musk o qualcuno del consiglio di lavoro avrebbe dovuto leggere un avviso secondo cui Tesla ha violato la legge.

“Qui, un rimedio per la lettura dell’avviso non è né necessario né appropriato per porre rimedio alle violazioni in questo caso perché i rimedi tradizionali del Consiglio saranno sufficienti per migliorare l’effetto agghiacciante della condotta illegale del convenuto”, ha detto l’NLRB.

L’appello includeva anche una serie di altri ordini per Tesla. In particolare, i dipendenti Tesla possono conversare con i media protetti dal National Labor Relations Act senza chiedere l’approvazione. In precedenza, i dipendenti avevano un linguaggio nel loro accordo di riservatezza che diceva che non potevano parlare con i media senza autorizzazione.

Puoi scaricare la decisione completa dal sito web dell’NLRB o leggilo incorporato di seguito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *