Peacock estrae segmenti razzisti della WWE dal servizio di streaming

È passata poco più di una settimana da quando WWE Network è passata al servizio di streaming di Peacock, ma alcuni fan del wrestling lo sono già infelice con NBCUniversal per aver rimosso alcuni segmenti del passato della WWE che erano oggettivamente di cattivo gusto.

Gli spettatori hanno notato che la versione di WrestleMania 6 su Peacock non include più un’intervista e una partita in cui un lato del corpo di “Rowdy” Roddy Piper era dipinto di nero. Un’altra breve clip in cui il personaggio sullo schermo del presidente e CEO della WWE Vince McMahon utilizzava un termine razzista è stata completamente tagliata Survivor Series 2005.

La WWE, in particolare alla fine degli anni ’90, quando l ‘”Attitude Era” ha reso il wrestling professionistico un fenomeno culturale, ha trasmesso molti segmenti discutibili che vengono solo peggiorati se visti attraverso una lente del 2021. Alcuni erano chiaramente offensivi, apertamente razzisti e non avrebbero mai dovuto accadere in quel momento. Altri erano decisamente bizzarri.

Alcuni lottatori si stanno divertendo con la notizia:

Sulla rete WWE, questi spettacoli erano tutti disponibili nella loro forma originale senza tagli o censure evidenti. Piuttosto che cancellare la cronologia, i fan hanno suggerito che Peacock dovrebbe seguire la stessa strada di Disney Plus e mostrare un disclaimer prima della programmazione che è particolarmente discutibile.

Non sembra essere l’approccio che Peacock sta adottando. Secondo The Hollywood Reporter, NBCUniversal sta esaminando l’intera libreria di video WWE che ha ottenuto dall’accordo WWE Network. Questo spiega in parte perché solo una parte delle pay-per-view e dei programmi passati della WWE sono disponibili per lo streaming fin da ora; Peacock ha detto che punta a mettere in servizio l’intera volta entro la fine di agosto. La WWE viene messa a conoscenza di eventuali cambiamenti e modifiche, afferma il rapporto. The Verge ha contattato sia Peacock che la WWE per maggiori dettagli e contesto su come il primo intende affrontare la modifica dei contenuti della WWE.

Il servizio autonomo di WWE Network verrà chiuso nel giro di pochi giorni per i clienti negli Stati Uniti: andrà offline il 4 aprile. Dopodiché, Peacock sarà l’unica destinazione con tutta questa storia di wrestling professionale. Al di fuori degli Stati Uniti, la rete WWE rimarrà operativa e questo ha portato alcuni fan a cercare opzioni VPN per mantenere l’accesso al servizio con cui hanno familiarità e uno che preserva il passato della WWE così come è successo, anche i pezzi orribili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *