L’avvocato di Britney Spears presenta una petizione per rimuovere suo padre dalla supervisione delle sue decisioni mediche



La richiesta è arrivata sotto forma di una petizione che Samuel D. Ingham III ha presentato martedì sera alla Corte Superiore di Los Angeles.

Jamie Spears è stata la conservatrice sia della sua persona che della sua proprietà dal 2008. Montgomery è stata la conservatrice temporanea della cantante da quando l’anziana Spears si è fatta da parte a causa di problemi di salute nel settembre 2019.

Nel deposito, ottenuto dalla CNN, Ingham cita un’ordinanza depositata il 10 ottobre 2014 che ha stabilito che Britney Spears aveva una “incapacità di acconsentire a qualsiasi forma di trattamento medico” come motivo per cui Montgomery dovrebbe assumere la piena tutela.

Mercoledì la CNN ha contattato Ingham chiedendogli di spiegare perché il cantante non è in grado di prendere decisioni mediche. Ingham ha dichiarato di “non poter commentare un caso in sospeso”.

L’avvocato di Jamie Spears, Vivian Lee Thoreen, “non ha commentato”.

Il deposito chiede che, oltre a vedere oltre le decisioni mediche della Spears, Montgomery sia in grado di “limitare e limitare i visitatori con qualsiasi mezzo”, tranne che dall’incontro con Ingham. Chiede inoltre che Montgomery sia in grado di “trattenere i custodi” e le “guardie di sicurezza” per la Spears.

Il padre del cantante è stato nominato per la prima volta dal tribunale come conservatore della tenuta di sua figlia, insieme all’avvocato Andrew Wallet, nel 2008, a seguito di una serie di problemi personali che si sono svolti pubblicamente per il cantante. Per la maggior parte di quel periodo, ha anche supervisionato le sue decisioni mediche e sanitarie. Jamie Spears è diventato l’unico conservatore della tenuta da 60 milioni di dollari del cantante nel 2019, in seguito alle dimissioni di Wallet.

Ingham ha presentato per la prima volta la richiesta di rimozione ufficiale di Jamie Spears come conservatore lo scorso agosto. A novembre il giudice ha stabilito che la Spears rimaneva come co-conservatore della tenuta, ma ha nominato Bessemer Trust come co-conservatore.

La CNN ha contattato Bessemer Trust per un commento.

Jamie Spears ha detto alla CNN a dicembre non ha parlato con sua figlia dalla dichiarazione di Ingham la scorsa estate.

“Amo mia figlia e mi manca molto”, ha detto in quel momento. “Quando un membro della famiglia ha bisogno di cure e protezione speciali, le famiglie devono intensificarsi, come ho fatto negli ultimi 12 e più anni, per salvaguardare, proteggere e continuare ad amare Britney incondizionatamente. Ho e continuerò a fornire amore incondizionato e feroce protezione contro coloro che hanno interessi egoistici e coloro che cercano di danneggiare lei o la mia famiglia “.

Lo scorso mese, Ha detto Thoreen alla CNN che Jamie Spears desidera che la tutela possa finire.

“[Jamie] Non mi piacerebbe nient’altro che vedere Britney non aver bisogno di una tutela “, ha detto Thoreen.” Che ci sia o meno una fine alla tutela dipende davvero da Britney. Se vuole porre fine alla sua tutela, può presentare una petizione per porvi fine “.

L’interesse per la tutela del cantante è aumentato in seguito al Documentario del New York Times, “Framing Britney Spears”, che ha debuttato a febbraio. Celebrità e sostenitori hanno sostenuto la Spears sui social media con il hashtag #FreeBritney.
Lo ha riferito la CNN il mese scorso che Britney Spears ha messo in quarantena con suo padre, sua madre e suoi fratelli nella casa di famiglia in Louisiana all’inizio della pandemia Covid-19. La CNN ha ottenuto i video della famiglia dalle loro due settimane insieme. In loro, la cantante è vista andare in bicicletta e giocare nel cortile insieme a suo padre, la madre Lynne Spears, la sorella Jamie Lynn Spears e le sue nipoti.

Secondo i documenti del tribunale ottenuti dalla CNN a dicembre, Ingham ha detto che Britney non si sarebbe esibita di nuovo finché suo padre avesse mantenuto il controllo della sua fortuna.

Sebbene Britney non abbia commentato pubblicamente la battaglia per la tutela della tutela ambientale in corso, ha risposto alle recenti speculazioni sul fatto che abbia intenzione di esibirsi di nuovo.

“Adorerò sempre stare sul palco”, ha scritto Instagram a febbraio. “Ma mi sto prendendo il tempo per imparare ed essere una persona normale ….. Mi piace semplicemente godermi le basi della vita di tutti i giorni !!!! Ogni persona ha la sua storia e la sua interpretazione delle storie degli altri !!!! Noi hanno tutte così tante vite diverse, luminose e belle. Ricorda, non importa quello che pensiamo di sapere sulla vita di una persona, non è niente in confronto alla persona che vive dietro l’obiettivo.

La prossima udienza in tribunale sulla tutela è prevista per il 27 aprile.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *