La nuova banconota da £ 50 del Regno Unito celebra Alan Turing con tante uova di Pasqua geniali

La Banca d’Inghilterra ha ha rivelato il design per la nuova banconota da £ 50 del Regno Unito con Alan Turing, scienziato informatico e decifratore di codici. Turing è stato selezionato per apparire nella nota nel luglio 2019 in riconoscimento del suo lavoro rivoluzionario in matematica e informatica, nonché il suo ruolo nel decifrare il codice Enigma utilizzato dalla Germania nella seconda guerra mondiale.

La banconota polimerica entrerà in circolazione dal 23 giugno di quest’anno e incorpora a numero di disegni legato alla vita e all’eredità di Turing. Questi includono disegni tecnici per la bomba, un dispositivo di decrittazione utilizzato durante la seconda guerra mondiale; una stringa di nastro con il compleanno di Turing reso in binario (23 giugno 1912); una lamina di sicurezza verde e oro simile a un microchip; e una tabella e formule matematiche prese da una di Turing giornali più famosi.

Oltre a onorare i suoi risultati scientifici, Turing è stato anche selezionato per comparire sulla banconota in riconoscimento della sua persecuzione da parte del governo britannico per l’omosessualità. Turing era apertamente gay tra amici, ma nel 1952 fu arrestato e accusato di “grave indecenza” per atti omosessuali, che erano illegali in Inghilterra e Galles fino al 1967. Nonostante le modifiche alla legge, perseguimento di atti omosessuali ha continuato nel Regno Unito per decenni in seguito.

Turing non ha negato le accuse ed è stato condannato alla castrazione chimica. Lui ha scritto in una lettera prima di essere accusato: “Senza dubbio ne uscirò un uomo diverso, ma piuttosto che non ho scoperto”. Morì due anni dopo, all’età di 41 anni, dopo aver mangiato una mela cucita con cianuro. Gli storici ancora disaccordo sul fatto che si trattasse di un suicidio o di un caso di avvelenamento accidentale.

La nota contiene una fotografia di Turing davanti ai disegni tecnici per la macchina bombe e una fotografia della macchina pilota Automatic Computing Engine (ACE).
Immagine: Bank of England

Il compleanno di Turing (23 giugno 1912) è reso in binario su nastro telescrivente, un formato che secondo Turing potrebbe essere usato per inserire dati nelle macchine.
Immagine: Bank of England

La tabella e le formule matematiche provengono dal fondamentale articolo di Turing del 1936 “On Computable Numbers, with an application to the Entscheidungsproblem”, che introduceva il concetto di Macchina di Turing.
Immagine: Bank of England

La firma di Turing è tratta dal libro dei visitatori a Bletchley Park e dalla citazione di un’intervista rilasciata a I tempi l’11 giugno 1949: “Questo è solo un assaggio di ciò che verrà, e solo l’ombra di ciò che accadrà”.
Immagine: Bank of England

Il tradizionale foglio di sicurezza del biglietto è stato modificato per assomigliare al design di un microchip, mentre i motivi a spirale del girasole rendono omaggio al lavoro di Turing in morfogenetica.
Immagine: Bank of England

Il retro della banconota presenta elementi standard per le banconote del Regno Unito, incluso un ritratto della regina Elisabetta II.
Immagine: Bank of England

Lo furono Turing e decine di migliaia di altri uomini condannati per gli stessi reati perdonato postumo dal 2017 a seguito di una campagna di 10 anni guidata dall’ex deputato John Leech. Sanguisuga disse il trattamento di Turing era un “imbarazzo nazionale e un esempio della società nel suo peggiore assoluto”, e il fatto che sceglierlo per apparire sulla banconota da 50 sterline avrebbe portato almeno la sua vita e le sue opere all’attenzione del pubblico.

“È quasi impossibile esprimere a parole la differenza che Alan Turing ha fatto per la società, ma forse l’esempio più toccante è che si stima che il suo lavoro abbia accorciato la guerra di quattro anni e salvato 21 milioni di vite”, ha detto Leech nel 2018. “Mettere Turing sulla banconota da 50 sterline sarebbe almeno in qualche modo per riconoscere il suo contributo senza precedenti alla società e alla scienza. Ma ancora più importante servirà come un ricordo duro e francamente doloroso di ciò che abbiamo perso a Turing e di ciò che perderemo di nuovo se mai permettessimo a quel tipo di ideologia odiosa di vincere “.

In un file intervista con notizie della BBC, Il nipote di Turing, Sir Dermot Turing, ha detto che c’era ancora molto lavoro da fare per onorare veramente l’eredità di Turing. “Penso che Alan Turing avrebbe voluto che pensassimo a cose come la sottorappresentazione delle donne nelle materie scientifiche; sottorappresentazione dei ragazzi neri e delle minoranze etniche nelle materie STEM a scuola, e perché non vengono loro offerte le opportunità che dovrebbero avere e perché è un male per tutti noi “.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *