Ora puoi acquistare una Tesla con bitcoin negli Stati Uniti

Tesla ora accetta bitcoin come pagamento per le sue auto negli Stati Uniti, Lo ha annunciato il CEO Elon Musk su Twitter. L’opzione per pagare utilizzando la criptovaluta ora appare sul sito Web statunitense dell’azienda, dove è disponibile insieme alla tradizionale opzione di pagamento con carta. Musk ha affermato che l’opzione di pagare con bitcoin sarà disponibile per altri paesi “entro la fine dell’anno”.

Oltre a confermare la disponibilità della nuova opzione di pagamento, Musk ha offerto alcuni dettagli su come Tesla sta gestendo la criptovaluta. “Tesla utilizza solo software interno e open source e gestisce direttamente i nodi Bitcoin”, ha detto in a tweet di follow-up, “Bitcoin pagato a Tesla verrà mantenuto come Bitcoin, non convertito in valuta fiat.”

Tesla spiega come il processo di pagamento bitcoin funziona in una FAQ sul suo sito, dove nota che gli utenti avranno la possibilità di scansionare un codice QR o copiare e incollare il suo indirizzo di portafoglio bitcoin per avviare il pagamento. Aggiunge che provare a inviare qualsiasi altra forma di criptovaluta al suo portafoglio significa che “non riceverà la transazione e probabilmente si tradurrà in una perdita di fondi per te”. Secondo Tesla’s termini e condizioni di pagamento bitcoin, le sue auto continueranno ad avere un prezzo in dollari USA e i clienti che sceglieranno di pagarne il valore equivalente in bitcoin. Tesla stima che un deposito di $ 100 pagato oggi sia pari a 0,00183659 BTC, ad esempio.

I termini e le condizioni di Tesla avvertono inoltre che i clienti devono fare attenzione quando inseriscono sia l’indirizzo bitcoin che l’importo da pagare. Sottolinea tutto in maiuscolo che “le transazioni bitcoin non possono essere annullate” e “se inserisci l’indirizzo bitcoin in modo errato, il tuo bitcoin potrebbe essere irrimediabilmente perso o distrutto”. I clienti sono anche responsabili del pagamento diretto di tutte le commissioni di transazione bitcoin associate al loro acquisto e Tesla avverte che sebbene i pagamenti bitcoin in genere impieghino meno di un’ora per essere completati, questo può estendersi fino a “un giorno o più”. E a causa della volatilità dei bitcoin, Tesla avverte che il valore di qualsiasi rimborso effettuato in bitcoin “potrebbe essere significativamente inferiore” al valore del bitcoin rispetto ai dollari USA al momento dell’acquisto.

Tesla ha annunciato la sua intenzione di iniziare ad accettare bitcoin come pagamento poco più di un mese fa nel suo rapporto annuale 10-K, quando ha affermato che avrebbe aggiunto l’opzione nel “prossimo futuro”. Nella stessa dichiarazione, la società ha affermato di aver investito anche un totale di $ 1,5 miliardi nella criptovaluta. La notizia ha fatto salire il prezzo del bitcoin a oltre $ 43.000, il massimo storico all’epoca. Al momento della stesura di questo articolo, 1 bitcoin ora vale poco più di $ 56.000.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *