‘L’India desidera relazioni cordiali’: Modi in lettera al Primo Ministro pakistano | Notizie di Imran Khan


Narendra Modi dell’India scrive a Imran Khan il Pakistan Day mentre continuano le rare aperture di pace tra le due nazioni rivali.

Il primo ministro indiano Narendra Modi ha inviato una lettera alla sua controparte pakistana, dicendo che desidera relazioni cordiali con il Pakistan, hanno detto i funzionari, mentre le relazioni tra i due vicini dotati di armi nucleari si stanno disgregando.

Modi ha scritto martedì al primo ministro Imran Khan per congratularsi con lui per l’annuale Pakistan Day del paese, che commemora una risoluzione approvata il 23 marzo 1940, quando il subcontinente era sotto il dominio coloniale britannico.

Quel giorno, la leadership politica musulmana del subcontinente nella città orientale di Lahore ha chiesto agli stati a maggioranza musulmana di ottenere lo status di “stato indipendente”.

Due alti funzionari del ministero degli esteri pakistano hanno confermato il contenuto della lettera all’agenzia di stampa The Associated Press. Hanno parlato a condizione di anonimato in linea con la politica del governo.

“Come paese vicino, l’India desidera relazioni cordiali con il popolo del Pakistan”, ha scritto Modi nella lettera, ma ha aggiunto: “Per questo, un ambiente di fiducia, privo di terrore e ostilità, è imperativo”.

Asad Umar, un alto ministro pakistano, in un post su Twitter ha accolto con favore la lettera di Modi, definendola un “messaggio di buona volontà”.

Il messaggio di Modi segue una serie di mosse e dichiarazioni che segnalano un riavvicinamento. Le due parti stanno attualmente conducendo colloqui sulla condivisione dell’acqua del fiume Indo a Nuova Delhi.

Lo sviluppo arriva pochi giorni dopo che Khan ha espresso il suo desiderio di buone relazioni con l’India, ma ha detto che il primo passo dovrebbe essere compiuto dall’India poiché le sue passate aperture di pace non sono state accolte positivamente.

La lettera di Modi è arrivata anche pochi giorni dopo che il potente capo dell’esercito pakistano, il generale Qamar Javed Bajwa, ha chiesto una risoluzione pacifica nella regione contesa del Kashmir e per colloqui di pace con l’arcirivale India, mentre parlava a un seminario su questioni di sicurezza a Islamabad la scorsa settimana.

Il mese scorso, le forze armate di entrambi i paesi hanno rilasciato una rara dichiarazione congiunta che annunciava un cessate il fuoco lungo un confine conteso nel Kashmir, dopo aver sparato centinaia di volte negli ultimi mesi.

La contesa regione himalayana è divisa tra Pakistan e India ma rivendicata da entrambi nella sua interezza. I due paesi hanno combattuto due delle loro tre guerre per il Kashmir da quando hanno ottenuto l’indipendenza dalla Gran Bretagna nel 1947.

Nessuno degli uffici esteri di nessuno dei due paesi ha risposto immediatamente alle richieste di commento sulla lettera di Modi a Khan.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *