La Corea del Nord ha testato missili durante il fine settimana: Stati Uniti, Corea del Sud | Notizie sulle armi


Gli Stati Uniti, che stanno rivedendo la loro politica della Corea del Nord, minimizzano i test con il presidente Joe Biden dicendo che “non è cambiato nulla”.

La Corea del Nord ha lanciato almeno un missile al largo della sua costa occidentale durante il fine settimana nel suo primo test sulle armi pubblicamente noto da quando Joe Biden è entrato in carica come presidente a gennaio, hanno detto martedì funzionari degli Stati Uniti, poiché l’amministrazione ha dichiarato di essere rimasta aperta ai colloqui Pyongyang.

Due alti funzionari dell’amministrazione Biden hanno detto ai giornalisti in una chiamata informativa che l’attività nordcoreana riguardava sistemi d’arma che non erano coperti dai divieti di sperimentazione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

Altri due funzionari statunitensi, che hanno parlato anche loro in condizione di anonimato, hanno detto all’agenzia di stampa Reuters che la Corea del Nord aveva lanciato due missili a corto raggio ma si è rifiutata di approfondire.

Durante una visita in Ohio, Biden ha detto ai giornalisti, riferendosi al governo nordcoreano: “Abbiamo appreso che non è cambiato molto”.

I capi di stato maggiore congiunti della Corea del Sud hanno dichiarato mercoledì che la Corea del Nord aveva lanciato due missili da crociera domenica al largo della costa occidentale, aggiungendo che aveva monitorato il test in tempo reale.

“Quello che hanno sparato erano missili da crociera, non missili balistici, e sono stati rilevati dalle nostre risorse”, ha detto una fonte del ministero della Difesa secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa Yonhap.

I test sono i primi dal luglio dello scorso anno, quando Pyongyang ha lanciato quello che si pensava fosse anche un missile da crociera, e ha avuto luogo mentre il Segretario di Stato americano Antony Blinken ha concluso una visita nel nord-est asiatico chiedendo alla Cina di usare la sua influenza per convincere Pyongyang a dare il suo programma nucleare.

Il predecessore di Biden, Donald Trump, si è vantato della sua capacità di lavorare con il leader nordcoreano Kim Jong Un e i due uomini si sono incontrati tre volte nel 2018 e nel 2019. Il summit di Trump non è riuscito a raggiungere una svolta, tuttavia, poiché i colloqui sono falliti sulle richieste degli Stati Uniti di rinunciare a Pyongyang. le sue armi nucleari e le richieste della Corea del Nord per la fine delle sanzioni.

I funzionari negli Stati Uniti, che stanno rivedendo la politica della Corea del Nord e della Corea del Sud, sembrano minimizzare gli ultimi test, che non sono stati ancora riconosciuti dal Nord. Le offerte di riprendere i colloqui sono state finora respinte con Kim Jo Yong, potente sorella del leader nordcoreano Kim Jong Un, che la scorsa settimana ha messo in guardia gli Stati Uniti dal “fare schifo” se volevano la pace.

Ankit Panda, un senior fellow del Carnegie Endowment for International Peace, ha detto che se il test ha coinvolto un missile da crociera, probabilmente era un KN-19 (noto anche come Kumsong-3).

“I test sui missili da crociera nordcoreani non sono una violazione dell’UNSCR 1718, ma probabilmente dovremmo preoccuparci più di noi dei loro costanti progressi in questo settore, specialmente con l’8 ° Congresso del Partito di Kim Jong Un che parla di un nuovo missile da crociera” a raggio intermedio ” “, Ha scritto Panda su Twitter.

Mosse militari

Il Nord ha effettuato una raffica di test missilistici nella prima parte dello scorso anno, mentre il resto del mondo era alle prese con la pandemia COVID-19. Gli analisti ritengono che lo stesso tipo di missile sia stato testato ad aprile e luglio dello scorso anno, ha detto il sito web di NK News.

Yonhap ha anche riferito “segni” che Pyongyang stava dispiegando più lanciarazzi e altre armi sull’isolotto di confine occidentale di Changrin.

“I nostri militari hanno seguito e monitorato da vicino le mosse militari della Corea del Nord, mentre le autorità di intelligence sudcoreane e statunitensi hanno mantenuto una stretta cooperazione”, ha detto a un briefing regolare il portavoce del Capo di Stato Maggiore Congiunto, il colonnello Kim Jun-rak, secondo il Sud Agenzia di stampa coreana.

“Lasciando aperte tutte le possibilità, manteniamo una postura pronta”, ha aggiunto.

I veicoli militari sono visti durante una parata per celebrare il 75 ° anniversario della fondazione del Partito dei Lavoratori della Corea al governo, in questa immagine diffusa dalla Central News Agency della Corea del Nord il 10 ottobre dello scorso anno [KCNA via Reuters]

Un ufficiale militare ha detto che i segnali sono stati rilevati per la prima volta alcuni mesi fa e ha notato che un gran numero di truppe e “molti tipi” di armi, compresi i cannoni costieri, erano stati stazionati lì.

Changrin si trova appena a nord della Northern Limit Line (NLL), il confine marittimo inter-coreano de facto, e a circa 45 chilometri (28 miglia) dall’isola di Yeonpyeong in Corea del Sud.

Il mese scorso, un rapporto di osservatori indipendenti delle Nazioni Unite ha affermato che la Corea del Nord ha mantenuto e sviluppato i suoi programmi di missili nucleari e balistici per tutto il 2020 in violazione delle sanzioni internazionali.

Il paese ha mostrato nuovi sistemi missilistici balistici a corto raggio, medio raggio, lanciati da sottomarini e intercontinentali in una serie di parate militari durante l’anno. Il mese scorso, ha svelato quella che si dice fosse “l’arma più potente del mondo” a una parata militare a Pyongyang in occasione dell’8 ° congresso del partito al governo.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *