La Apple Card in realtà non discrimina le donne, dicono gli investigatori

Le politiche della carta di credito di Goldman Sachs sono state messe in discussione quando il designer di Basecamp David Heinemeier Hansson e il co-fondatore di Apple Steve Wozniak hanno affermato che le loro partner hanno ricevuto limiti di credito Apple Card inferiori semplicemente per essere donne. Ma un Dipartimento dei servizi finanziari dello Stato di New York recentemente concluso indagine ha scoperto che il partner bancario di Apple non discriminava in base al sesso (tramite Bloomberg).

Gli investigatori del NYSDFS hanno condotto un’analisi statistica di quasi 400.000 richiedenti di New York che hanno mostrato che i modelli e gli algoritmi utilizzati da Goldman Sachs per filtrare i richiedenti “non hanno considerato le caratteristiche proibite dei richiedenti e non avrebbero prodotto impatti disparati”. Il regolatore ha anche sottolineato che l’idea che i coniugi con finanze condivise avrebbero ricevuto le stesse condizioni di credito era un malinteso comune. Linee guida normali come la storia creditizia o il debito non pagato erano ciò che determinava se un coniuge riceveva o meno un limite più alto.

Per ogni titolare di carta che ha presentato reclamo, il NYSDFS è stato anche in grado di acquisire giustificazioni specifiche da Goldman Sachs per ogni decisione:

In ogni caso, la Banca è stata in grado di identificare i fattori che hanno portato alle decisioni di credito, come il punteggio di credito, l’indebitamento, il reddito, l’utilizzo del credito, i pagamenti mancati e altri elementi della storia del credito. Tali decisioni sono apparse coerenti con la politica creditizia della Banca e nessuno dei fattori individuati costituiva una base illegale per la determinazione del credito.

Anche senza un caso di discriminazione sessuale o coniugale, il NYSDFS è stato critico nei confronti della risposta di Goldman Sachs ai suoi clienti preoccupati. Tecnicamente, le banche devono divulgare elementi della loro politica creditizia solo quando negano a qualcuno una linea di credito, ma il NYSDFS afferma che Goldman Sachs avrebbe potuto avere un piano in atto per affrontare la confusione dei clienti e rendere più facile per loro fare appello al loro credito limiti. Nella corsa iniziale per lanciare la Apple Card, la banca non aveva fatto nessuno dei due.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *