Apple ha scelto un momento davvero imbarazzante per rifiutare erroneamente un semplice aggiornamento dell’app

Apple ha un rapporto difficile con alcuni sviluppatori iOS a causa delle sue decisioni apparentemente arbitrarie su ciò che viene pubblicato e quando – e ora, a causa di una stupida mancanza, è stata accusata di mettere i profitti al di sopra dei diritti umani in Myanmar dal fondatore di ProtonMail e ProtonVPN , anche se probabilmente non è quello che è successo.

Il fondatore di Proton Andy Yen scrive che Apple ha bloccato un importante aggiornamento di sicurezza per il software ProtonVPN per la protezione della privacy dell’azienda semplicemente perché ad Apple non piaceva la descrizione dell’app, in particolare questa riga:

Che si tratti di sfidare i governi, istruire il pubblico o formare giornalisti, abbiamo una lunga storia nell’aiutare a portare la libertà online a più persone in tutto il mondo.

Se hai difficoltà a trovare qualcosa di discutibile lì, non sei solo, ma Apple ha detto a Proton che non era giusto incoraggiare “gli utenti a bypassare le restrizioni geografiche o le limitazioni dei contenuti”.

Il contesto qui è che le VPN sono diventate uno strumento fondamentale per i manifestanti in Myanmar per eludere un enorme giro di vite di Internet durante il sanguinoso colpo di stato militare nel paese. Un ricercatore detto Bloomberg l’utilizzo della VPN è aumentato del 7.200% dall’inizio del mese scorso, quando il governo ha bloccato Facebook, Twitter e Instagram.

sono con Audace palla di fuocoJohn Gruber su questo: Dubito fortemente che Apple abbia preso una decisione consapevole di negare ProtonVPN al Myanmar: l’azienda è abbastanza intelligente da sapere come sarebbe, e non è come il app è stato bloccato, solo un aggiornamento di sicurezza. Yen è un critico schietto dell’App Store ora, dopo aver detto al Congresso (e The Verge) l’anno scorso come era stato armato con forza da Apple.

Ma il fatto che sia solo un aggiornamento di sicurezza rende il rifiuto più stupido, perché Apple detto esplicitamente l’anno scorso che non avrebbe più trattenuto correzioni di bug a causa di queste violazioni arbitrarie delle linee guida.

Indipendentemente da ciò, Apple sembra un po ‘come il cattivo qui, soprattutto ora che ProtonVPN ha preso la strada maestra e ha ceduto alle richieste di Apple. “A causa della situazione di emergenza in Myanmar, abbiamo rimosso il linguaggio sulle sfide contro i governi che Apple ha ritenuto discutibile e l’app è stata finalmente approvata”, dice Yen The Verge. Apple non ha risposto a una richiesta di commento.

Questa percezione sembra che sarà sempre più difficile da combattere, ora che il controllo antitrust sull’App Store di Apple si è riscaldato al Congresso e ai tribunali, con il processo di Epic App Store che inizierà il 3 maggio.

Non aiuta quando Apple è apparentemente sorpresa a infrangere le proprie regole e ha bisogno di scusarsi, in particolare quando potrebbe essere vista come una rappresaglia contro uno sviluppatore di app (Yen) che aveva precedentemente parlato. L’anno scorso, molti altri sviluppatori non erano disposti a farsi avanti e ad ammettere di essere stati costretti ad aggiungere acquisti in-app alle loro app, in particolare perché temevano ritorsioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *