Secondo quanto riferito, OLED Nintendo Switch utilizza il nuovo chip Nvidia con supporto DLSS

Il prossimo Nintendo Switch utilizzerà un nuovo system-on-chip Nvidia con supporto per DLSS (Deep Learning Super Sampling), secondo un rapporto a Bloomberg. Si dice che il chip apporti miglioramenti alle prestazioni della GPU e della CPU, con DLSS che funge da soluzione di Nintendo per la visualizzazione di immagini a risoluzione più elevata su TV 4K.

DLSS è stato introdotto con le GPU della serie RTX 20 di Nvidia, basate sull’architettura di Turing. Utilizza le reti neurali per ricostruire le immagini di gioco in tempo reale con una qualità superiore. Diverse versioni della tecnologia si sono variamente affidate ai tensor core della GPU e addestrano l’IA su giochi specifici, ma il risultato è che è possibile eseguire il rendering di un gioco con una risoluzione tradizionale inferiore e ottenere un output molto più elevato con una riduzione minima delle prestazioni.

Questo teoricamente lo rende adatto per Switch, che spesso fatica a raggiungere le proprie risoluzioni native di 720p in modalità portatile o 1080p su uno schermo TV. Inoltre, non sorprende sapere che il nuovo Switch richiederebbe un design del chip completamente nuovo di Nvidia; lo Switch originale utilizzava un Tegra X1, annunciato nel 2015 prima che Nvidia smettesse di produrre SoC mobili generici. Con il successo di Switch, tuttavia, vale senza dubbio la pena di Nvidia per fornire un nuovo design personalizzato.

Bloomberg ha già riferito che il nuovo Switch avrà uno schermo OLED da 7 pollici. Il rapporto di oggi afferma che il dispositivo è previsto per le festività natalizie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *