Come insegnare ai tuoi figli i soldi e le app che possono aiutarti

Il debito può essere stressante. Ecco perché la capacità vitale di gestire il denaro è qualcosa che la maggior parte dei genitori lavora duramente per instillare nei propri figli. Assegni, faccende domestiche e salvadanai sono tecniche collaudate, ma nell’era digitale ci sono app e servizi online a nostra disposizione per impartire saggezza finanziaria e incoraggiare buone abitudini. Questo è importante poiché il contante diminuisce in uso, specialmente durante la pandemia.

Potrebbe sembrare istintivo proteggere i bambini dalle pressioni della gestione del denaro, ma potrebbe essere un disservizio. Ricerca nel Regno Unito dall’Università di Cambridge suggerisce che le abitudini monetarie che i bambini porteranno nell’età adulta potrebbero essere stabilite dall’età di 7 anni.

Ma da dove inizi? E con cosa? Mary Gresham, una psicologa di Atlanta specializzata in finanza e famiglie, dice che dovrebbe iniziare non appena i bambini sono a conoscenza del concetto di denaro, di solito intorno ai 4 e 5 anni.

A partire da Young

Una buona vita finanziaria è uno dei contributori più importanti al benessere permanente, secondo Gresham, motivo per cui afferma che i genitori dovrebbero considerare un’educazione finanziaria importante quanto l’istruzione accademica.

“Dai un’indennità e poi chiedi ai tuoi figli di dividere i soldi in quattro categorie: spendi, risparmia, regala e investi”, dice Gresham.

Questo è un approccio popolare negli Stati Uniti, promosso da gruppi come Esperto di soldi, che offre anche un salvadanaio fisico con le stesse quattro categorie.

Discutere delle finanze familiari e consentire ai bambini di esprimere le loro opinioni su come vengono spesi i soldi può essere utile, dice Gresham. Affinché le lezioni di denaro possano davvero assorbire, i bambini devono avere un certo controllo e input sulle decisioni. Le finanze familiari dovrebbero essere discusse apertamente e ai bambini dovrebbe essere consentito di scegliere come spendere i propri soldi, anche se ciò significa che acquistano qualcosa che consideri uno spreco.

“Un mese dopo, chiedi a tuo figlio se è contento di averlo comprato”, dice Gresham. “Era un buon valore? Serviva allo scopo?”

Questo li aiuta a riflettere e imparare cosa vale la pena acquistare e cosa no.

Risveglio finanziario

Negli ultimi mesi, la mia famiglia ha utilizzato GridMoney. L’app mi consente di impostare un’indennità regolare per i miei figli (di età compresa tra 11 e 8 anni), impostare un elenco di compiti per dare loro l’opportunità di guadagnare un piccolo extra, creare obiettivi di risparmio e dare in beneficenza.

Oltre a guadagnare, possono contribuire un po ‘alle spese familiari per gli oggetti che desiderano veramente. Ad esempio, mia figlia paga il nostro abbonamento Disney + e mio figlio partecipa a Microsoft Game Pass.

Il denaro è diviso in diverse pentole e noi abbiniamo il denaro che scelgono di mettere nel loro fondo di risparmio per incoraggiarli a risparmiare. Tutte queste informazioni sono chiaramente presentate in un’app a cui tutti possiamo accedere, sebbene i genitori mantengano il controllo.

“Stiamo utilizzando la tecnologia per rendere più facile per i genitori gestire un’indennità e tenere il passo con le faccende”, afferma l’amministratore delegato di RoosterMoney Will Carmichael. “Aiuta i genitori a tenere traccia di quanto hanno dato ai loro figli nel tempo e per cosa lo hanno speso”.

Mio figlio di 11 anni ha una carta di debito collegata al suo account RoosterMoney, che può utilizzare quando è in giro o per acquisti online. Ricevo avvisi quando spende (per ora il supporto per le carte di debito è limitato al Regno Unito). Gestiamo ancora gli acquisti per mia figlia di 8 anni, ma RoosterMoney le dà un totale parziale di ciò che deve spendere. Per i bambini molto piccoli, c’è un’opzione per premiare le stelle, che possono poi diventare denaro in seguito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.