Dove sono quelle scarpe che hai ordinato? Controlla il fondo dell’oceano

Dalla fine di novembre, questo è ciò che è affondato sul fondo dell’Oceano Pacifico: aspirapolvere; Accessori di Kate Spade; almeno $ 150.000 di gamberetti congelati; e tre container pieni di vestiti per bambini. “Se qualcuno ha investito nel salvataggio in acque profonde, c’è un bellissimo prodotto laggiù”, ha detto recentemente in una conferenza Richard Westenberger, chief financial officer del marchio di abbigliamento per bambini Carter’s.

Puoi incolpare il tempo, un’impennata delle importazioni statunitensi legate alla pandemia o un fenomeno noto come rotolamento parametrico.

Nel complesso, almeno 2.980 container sono caduti dalle navi mercantili nel Pacifico da novembre, in almeno sei incidenti separati. È più del doppio del numero di container persi ogni anno tra il 2008 e il 2019, secondo il World Shipping Council.

Le compagnie di navigazione tendono a dare la colpa al tempo. Il Maersk Essen, che ha perso 750 container durante la navigazione dalla Cina a Los Angeles a metà gennaio, “ha subito mari agitati durante la sua traversata del Pacifico settentrionale”, ha detto Maersk in un comunicato alla stampa. (L’azienda non ha risposto alle domande di WIRED.) The Maersk Eindhoven sperimentato “maltempo” a metà febbraio che ha contribuito a un blackout a livello di nave nel mezzo di una tempesta; ha perso 260 container. L’unico tramonto, diretto al porto di Long Beach dalla Cina meridionale, ha perso più di 1.800 container durante quelli che la compagnia ha chiamato “venti di burrasca e grandi mareggiate” a novembre. Ci si aspetta che si riveli una delle perdite più costose di sempre.

Il maltempo è stato aggravato dall’aumento del traffico verso gli Stati Uniti. Le importazioni di container statunitensi sono aumentate del 30% a dicembre, rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, secondo IHS Markit. “È un boom delle importazioni di merci al di là di qualsiasi cosa abbiamo visto prima”, afferma Lars Jensen, CEO di SeaIntelligence Consulting, che fornisce consulenza ai clienti nel settore del trasporto di container.

Ciò ha portato a una carenza di container, in particolare quelli vuoti bloccati in Nord America quando sono necessari in Asia. Quindi è possibile che i caricatori abbiano messo in servizio container più vecchi e ben usati, che hanno maggiori probabilità di avere meccanismi di ancoraggio o bloccaggio difettosi o corrosi, afferma Ian Woods, un avvocato del carico marittimo e un partner della ditta Clyde & Co. Abbiamo equipaggi stanchi, stressati dal lavoro extra, quindi non sono in grado di imballare e mettere in sicurezza i container come farebbero se ben riposati.

Inoltre, le navi sono piene. “Non solo abbiamo navi di grandi dimensioni, maltempo, ma in molti casi abbiamo navi piene zeppe”, afferma Jensen, il consulente marittimo. Una nave portacontainer piena può avere la lunghezza di quattro campi da calcio, in grado di trasportare fino a 24.000 container lunghi 20 piedi impilati cinque o sei. È più probabile che questi subiscano un fenomeno chiamato rotolamento parametrico, un movimento violento raro ma spaventoso che può far cadere blocchi di container sul ponte o in mare.

I dati della società di analisi spaziale Spire mostrano che il Maersk Eindhoven è stato catturato in caso di maltempo e onde alte prima di perdere energia e 260 container.

Per gentile concessione di Spire

Il rollio parametrico si verifica quando il tempo che trascorre tra due onde adiacenti si allinea improvvisamente con la frequenza di rollio naturale di una nave, cosa che è più probabile che accada in caso di maltempo. Adrian Onas, professore di architettura navale presso il Webb Institute, lo definisce un “attacco di cuore del design”, difficile da rilevare quando inizia e poi devastante. A bordo, il rollio parametrico sembra un brusco e terrificante movimento da lato a lato, che cambia rapidamente da pochi gradi fino a 35 o 40 gradi in ciascuna direzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *