Lordstown Motors indagato dalla SEC per presunti investitori fuorvianti

La Securities and Exchange Commission ha chiesto a Lordstown Motors ulteriori informazioni sulle accuse secondo cui l’avvio di veicoli elettrici avrebbe indotto in errore gli investitori sui suoi progressi fino ad oggi. Lordstown Motors, che è sostenuta da General Motors, ha detto mercoledì che sta collaborando con l’inchiesta e che il suo consiglio di amministrazione ha creato un comitato speciale per esaminare le affermazioni.

Le accuse sono arrivate venerdì scorso dalla società di vendita allo scoperto Hindenburg Research, che ha rivelato, insieme al rapporto, di aver preso una posizione corta in Lordstown Motors. L’azienda aveva precedentemente pubblicato un rapporto sull’avvio di autotrasporti di idrogeno Nikola che allo stesso modo ha portato a sonde dalla SEC e dal Dipartimento di Giustizia.

Hindenburg ha affermato nel rapporto che alcuni dei più grandi preordini della startup EV sono stati effettuati da aziende che non sembrano avere i soldi necessari per acquistare grandi lotti del pick-up elettrico di Lordstown Motors, che parte da circa $ 50.000. Hindenburg ha anche affermato che Lordstown Motors ha ingannato il pubblico, gli investitori e il governo sui progressi compiuti finora sul suo prototipo.

“Vogliamo prendere un momento e riconoscere che siamo a conoscenza del rapporto del venditore allo scoperto”, ha detto il CEO Steve Burns in una chiamata sugli utili mercoledì, prima di divulgare l’indagine della SEC e la revisione interna. “Questo è tutto ciò che possiamo dire e non possiamo commentarlo durante il periodo di domande e risposte che segue questa chiamata, o eventuali domande e conversazioni di follow-up, fino a quando il comitato speciale non avrà terminato la sua revisione.”

Lordstown Motors è stata quotata in borsa alla fine del 2020 come parte di una fusione con una società di acquisizione per scopi speciali, o SPAC, e ha raccolto 675 milioni di dollari in contanti. La chiamata sugli utili di mercoledì è stata la prima della startup con investitori come società per azioni.

Burns in precedenza aveva affermato che il rapporto Hindenburg era pieno di mezze verità e bugie, secondo Il giornale di Wall Street. “Ci sono sempre haters”, ha detto lunedì, secondo l’outlet locale WKBN. “Ho citato Taylor Swift a qualcuno l’altro giorno: ‘Gli odiatori odieranno, odieranno, odieranno, odieranno, odieranno. Devi scrollartelo di dosso. “

L’inchiesta della SEC e la revisione interna non stanno rallentando Lordstown Motors, almeno non ancora. La startup ha dichiarato mercoledì che sta accelerando lo sviluppo di un secondo veicolo: un furgone elettrico. Burns ha anche affermato che Lordstown Motors rimane impegnata a spedire i primi camioncini elettrici Endurance il prossimo settembre presso la struttura di Lordstown, Ohio, che la startup ha acquistato da General Motors nel 2019, un accordo che è stato elogiato dall’amministrazione Trump.

Sviluppando…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *