Il filmato di apertura della sesta stagione di Fortnite è stato co-diretto dai fratelli Russo

L’inizio di FortniteL’ultima stagione è iniziata con un filmato di tre minuti che ha impostato la storia della sesta stagione, insieme alla prima esperienza per giocatore singolo guidata dalla narrativa. Era come un breve film d’azione animato, il che ha senso, dato che è stato co-diretto da Joe e Anthony Russo, la coppia meglio conosciuta per il loro lavoro su I Vendicatori film.

In una dichiarazione a The Verge, i fratelli Russo hanno detto: “È stato fantastico lavorare con il team di Epic. Fortnite occupa un posto unico nella cultura pop e pensiamo che Donald Mustard sia un narratore visionario, che continua a portarci tutti in un territorio inesplorato “.

Il crossover non è troppo sorprendente, vista la collaborazione tra Marvel ed Epic in passato. Fortnite presentava anche un’intera stagione a tema Marvel iniziata la scorsa estate. La partnership risale ancora più indietro, però, a quando Thanos è apparso in Fortnite nel 2018, nell’ambito di un Avengers: Infinity War crossover.

In effetti, secondo Fortnite direttore creativo Donald Mustard, è stato l’aspetto di Thanos e dei Russos a ispirare i copiosi crossover del marchio che ora sono così centrali per Fortnite.

“Sono stato così fortunato che presto ho incontrato Joe e Anthony Russo”, dice Mustard The Verge. “Non era come se fossimo diventati amici, era come se avessi trovato un membro della famiglia perduto o qualcosa del genere. Abbiamo avuto immediatamente una visione condivisa. È stato quando stavano finendo guerra infinita, e li ho portati attraverso l’intera storia di Fortnite. “Ecco la mia idea di cosa potremmo fare.” “

“E sono state le prime persone ad aiutarmi davvero, e ad aiutarci, a superare molte delle barriere di come si mettono insieme mondi diversi in un modo che sembra autentico. È iniziato lì, con Thanos, ma ha portato dove siamo ora. In effetti, quel filmato di apertura di ieri, che è stato diretto da me, Joe e Anthony Russo. “

Restate sintonizzati presto sulla nostra intervista con Mustard.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *