Apple ha appena dato alla Russia un posto sull’iPhone per pubblicizzare le sue app preferite ai suoi cittadini

A partire dal 1 aprile, gli utenti che configurano un nuovo iPhone in Russia vedranno una schermata che consente loro di installare automaticamente le app ufficialmente sanzionate dal governo russo, in conformità con la legge russa (tramite Engadget).

La legge in questione è stata approvata nel 2019 e richiede che smartphone, tablet, laptop, desktop e smart TV venduti in Russia siano preinstallati con app specifiche realizzate dalle società russe entro il 1 ° aprile. secondo il sito di notizie russo Conoscenza. (La legge era originariamente prevista per entrare in vigore nel luglio 2020, ma è stata rinviata ad aprile 2021). Conoscenza dice anche che le app non verranno installate se gli utenti non le vogliono. Apple ha confermato a The Verge che rispetterà la legge dando agli utenti la possibilità di installare le app all’attivazione del telefono.

Tuttavia, non è chiaro quali app verranno offerte specificamente agli utenti Conoscenza cita un’app di servizi governativi e app di aziende russe tra cui Yandex, Mail.ru e Kaspersky Lab. Il governo sembra essere consapevole che potrebbe essere problematico favorire app specifiche e prevede di ampliare la sua lista nel tempo: “Il ministero non è affatto interessato a vedere app popolari incluse nell’elenco di preinstallazione obbligatoria prendere posizioni dominanti. Se le alternative emergono sul mercato, si dimostrano interessanti per gli utenti e guadagnano rapidamente popolarità, saranno incluse in questa selezione e offerte anche per la preinstallazione “, ha detto un funzionario russo Conoscenza.

Storicamente Apple ha mantenuto uno stretto controllo sul processo di installazione dell’iPhone e ora sembra che questo stia cambiando, anche se solo in un mercato. Mentre Apple ha precedentemente apportato modifiche per rimanere dalla parte delle leggi locali – ha cambiato le mappe, ha bloccato i quadranti dell’orologio dell’orgoglio in Russia e ora memorizza i dati di iCloud su server statali in Cina – questo potrebbe essere uno dei cambiamenti più drammatici, poiché influisce su una schermata che ogni utente vedrà quando configurerà il proprio iPhone.

Apple ha lentamente consentito agli utenti di cambiare il modo in cui iOS funziona immediatamente, con la possibilità di modificare alcune app predefinite in iOS 14, ma ora ha anche dato una piccola quantità di controllo sul processo di installazione al governo russo. Mentre la società deve affrontare sfide legali da parte dell’UE e degli Stati Uniti sull’antitrust e sul dare ai suoi concorrenti condizioni di parità, potremmo vedere Apple dover cedere un po ‘più di controllo ai governi se vuole vendere i suoi telefoni ai loro cittadini, anche se probabilmente non sarà obbligato a chiedere agli utenti se desiderano installare Spotify durante la configurazione. Probabilmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *