Le migliori cuffie open-ear per andare in bicicletta

Come molte persone, ho passato gran parte della pandemia a riaccendere il mio amore per la bicicletta. Quando sono fuori, di solito voglio essere in grado di ascoltare qualcosa mentre guido, quindi non mi annoio troppo. Il problema, ovviamente, è che bloccare il rumore dal mondo esterno è una pessima idea quando sei in bicicletta. È incredibilmente pericoloso quando guidi in una città, specialmente una città con poche o nessuna infrastruttura per le biciclette per proteggerti dalle auto.

Quindi ho intrapreso una breve ricerca per risolvere questo problema con le cuffie open-ear. Le cuffie open-ear fanno esattamente quello che ti aspetti: ti permettono di ascoltare musica o podcast mantenendo le orecchie aperte per il traffico o qualsiasi altra cosa intorno a te.

Si scopre che quando si testano le cuffie open-ear per andare in bicicletta, le priorità delle funzionalità sono quasi invertite. La qualità del suono è buona ma improvvisamente molto meno importante che ottenere una vestibilità sicura sull’orecchio (o vicino). La cancellazione del rumore è fuori gioco: è letteralmente l’opposto di ciò che stiamo cercando qui. Anche il volume finisce per avere molta importanza.

Delle cinque o sei diverse opzioni che ho provato, quelle diverse priorità hanno guidato il mio processo decisionale. La mia scelta migliore non ha un suono eccezionale, ma è la minima seccatura da usare mentre si pedala.

Aftershokz Aeropex

AfterShokz Aeropex

Le migliori cuffie open-ear su una bicicletta: AfterShokz Aeropex

Le migliori cuffie da usare quando vai in bicicletta sono le cuffie a conduzione ossea AfterShokz Aeropex da $ 159,95. Funzionano premendo due “altoparlanti” completamente chiusi contro la tua testa proprio davanti alle tue orecchie. L’audio quindi viaggia (conduce) attraverso il tuo teschio letterale nei timpani, lasciando le tue orecchie reali completamente aperte al mondo.

Ci sono molte ragioni per non amare le cuffie a conduzione ossea. Sebbene sia generalmente comodo, alla fine diventa stancante avere pod vibranti premuti nella tua testa. È il tipo di sensazione di cui non sei veramente cosciente finché non lo sei, se ha senso. Hanno anche una grande fascia che ti piomba dietro il collo, che può rimanere impigliata in un colletto.

Inoltre, non mi piace che usino un caricabatterie proprietario, che sono sicuro di perdere.

Aftershokz Aeropex

AfterShokz Aeropex

Poi c’è la qualità del suono, che posizionerei da qualche parte appena sopra gli auricolari cablati Apple originali pack-in e sotto ogni paio di cuffie Bluetooth decenti. Le cuffie Aeropex suonano bene, ma principalmente è relativo ad altre opzioni di cuffie aperte.

Ma ancora: quelle priorità sono invertite. Gli Aeropex hanno un aspetto un po ‘sciocco, ma non interferiscono mai con il cinturino del mio casco o con gli occhiali (a volte, però, restano intrappolati in un cinturino della maschera). Si scopre che la parte più complicata delle cuffie open-ear è il metodo che usano per posizionare fisicamente il suono vicino all’orecchio – e l’Aeropex fa un ottimo lavoro.

Puoi ottenere un suono stereo ad alto volume, che ti consente di dare un senso ai podcast con traffico moderato. La conduzione ossea non è magica, però: quando l’ambiente diventa veramente rumoroso, saranno soffocati proprio come qualsiasi altra cosa.

Se vuoi risparmiare un po ‘di soldi, AfterShokz crea alcuni modelli meno costosi (che non ho testato). Sono disponibili anche in più taglie, quindi potrebbe essere necessario provare a restituirne uno per ottenere una vestibilità adeguata.

Samsung Galaxy Buds Plus, i migliori auricolari wireless per la maggior parte delle persone, raffigurati nell'orecchio di una donna.

Galaxy Buds Plus
Foto di Chris Welch / The Verge

Usa gli auricolari che hai già in un orecchio: Samsung Galaxy Buds Plus

Se non stai andando in bicicletta o semplicemente non senti il ​​bisogno di spendere i soldi extra, ci sono buone probabilità che gli auricolari wireless che già possiedi possano essere una buona opzione per te.

Correzione: auricolare. Non è davvero così sicuro indossare entrambi gli auricolari mentre si va in bicicletta in città, soprattutto quando ti sigillano l’orecchio o hanno una sorta di cancellazione del rumore. Personalmente non consiglierei nemmeno di utilizzare due cuffie con una modalità passthrough: queste funzionalità sono diventate traballanti troppe volte.

Il tuo lo stato potrebbe persino avere una legge che vieta l’uso di due cuffie (o addirittura le cuffie) mentre sei in bici.

In ogni caso, la mossa è quella di mettere un solo auricolare nell’orecchio rivolto lontano da dove sarà il traffico: negli Stati Uniti, quello sarebbe il tuo orecchio destro. Lascia l’orecchio sinistro aperto per ascoltare (e reagire) al mondo che ti circonda.

Ci sono molti vantaggi in questo metodo. Non devi spendere più soldi. Puoi continuare a usare i boccioli che hai già. E se è uno stile di gemma che sigilla le orecchie, dovrebbe significare che non è necessario alzare il volume al massimo per poterlo ascoltare.

I contro dovrebbero essere ovvi: quando si tratta di qualità del suono, stai ricevendo metà dello stereo (o, se il tuo telefono è abbastanza intelligente da rendersi conto che è collegato a un solo bocciolo, mono corretto). È abbastanza buono per i podcast, ma potrebbe essere frustrante per la musica. C’è anche il fatto che stai usando un auricolare molto più dell’altro, il che potrebbe significare che ha una durata complessiva più breve.

Se te lo stai chiedendo quale l’auricolare è il migliore per questo metodo, il mio consiglio è di scegliere il Galaxy Buds Plus. Si fissano all’orecchio con una solida tenuta e hanno una lunga durata della batteria. La cosa più importante, però: nessun gambo. Non posso dirti quante volte ho fatto scorrere un AirPod sul marciapiede perché non ero abbastanza attento con il cinturino del casco. I Buds Plus offrono il miglior equilibrio tra prezzo, qualità del suono, durata della batteria, vestibilità sicura e, cosa più importante: non sporgono dall’orecchio, pronti per essere buttati fuori.

Ci sono molti altri auricolari che potresti usare, ma ancora una volta la cosa più importante è che si adattino saldamente all’orecchio anche quando ci sono altre cose che occupano spazio dietro di esso: cinghie per maschera, cinghie per casco o occhiali.

Auricolari Bose Sport Open

Auricolari Bose Sport Open

Cuffie open-ear personalizzate: Bose Sport Open Earbuds

Le cuffie che in realtà mi hanno ispirato a trovare qualcosa che potessi usare durante la guida sono state le Bose Sport Open Earbuds da $ 199,95 annunciate di recente. In teoria, sarebbero stati perfetti. In pratica, sono stati una grande delusione.

Prima le cose buone: i Bose Open Earbuds hanno un suono fantastico. Bose, a quanto pare, sembra sapere una o due cose sull’acustica. Questi funzionano in modo diverso rispetto alle cuffie a conduzione ossea o agli auricolari tradizionali. C’è un grande gancio per l’orecchio che fa galleggiare il modulo dell’altoparlante direttamente sopra il foro dell’orecchio, puntando le onde sonore proprio su di esso.

La combinazione della vicinanza dell’altoparlante e delle sue dimensioni relative significa che Bose può ottenere un suono eccezionale nonostante lasci le orecchie aperte al mondo. Fanno anche un ottimo lavoro nel superare il rumore del traffico ambientale.

Sfortunatamente, hanno fatto un lavoro assolutamente orribile rimanendo sul mio orecchio. Ammetto che le orecchie di tutti sono diverse, quindi potrebbero funzionare per te, ma per me erano difficili da indossare e volavano via tutto il tempo.

Auricolari Bose Sport Open

Auricolari Bose Sport Open

Soffrono anche di un problema che ho menzionato prima: abbiamo più cose che colpiscono le nostre orecchie ora che mai. Le aste degli occhiali o degli occhiali da sole e questi auricolari non si mescolano. Né cinghie per maschera o cinghie per casco da bicicletta.

Anche così, mi sono aggrappato ai Bose Open Earbuds con l’idea che avrei potuto usarli a casa o in ufficio. Mi piace davvero indossare auricolari aperti in casa. È molto meno faticoso che infilare un auricolare nel condotto uditivo o indossare un pesante set di lattine. È anche più facile metterlo in pausa e parlare con le persone.

Purtroppo, i Bose Open Earbuds sono terribili per l’ufficio o per lavorare da casa perché non riescono assolutamente a supportare più dispositivi. Fanno la cosa in cui se sono collegati al tuo computer e vuoi trasferirli al tuo telefono, devi prima scollegarli manualmente dal computer.

Potrebbero esserci persone a cui non importa nessuno di questi problemi e che hanno l’orecchio giusto per queste cuffie – e devo ammettere che ne sono geloso. Suonano meglio di quanto hanno diritto, ma quando sono in bicicletta, la qualità del suono semplicemente non è in cima alla lista delle priorità.

Cuffie negli occhiali: Bose Frames Tempo

Quando ho recensito gli Echo Frames di Amazon, mi sono reso conto che avere semplicemente poche cuffie Bluetooth sempre disponibili e discrete è fantastico. Sembra stupido, ma non dover mettere o togliere le cuffie cambia il tuo rapporto con l’audio: è sempre disponibile, sempre quando vuoi.

Sfortunatamente, devo ancora trovare un set di occhiali con altoparlanti Bluetooth che non abbiano una sorta di compromesso significativo. Con gli Echo Frames, era la durata della batteria (e, beh, l’aspetto).

Con i Bose Frames, è un problema molto più semplice: mi piacerebbe usare le cuffie in situazioni in cui gli occhiali da sole non hanno senso.

Non sono contrario alle soluzioni tecnologiche “single-tasker” ai problemi, ma i Bose Frames da $ 249,95 lo portano troppo lontano. Puoi ottenere obiettivi diversi per loro, ma in realtà non sono il genere di cose che vorresti usare al di fuori di alcuni contesti specifici. Bose ha altri stili, ma tutti sono occhiali da altoparlante molto tecnologici invece che sottili.

Casco da bici Sena R1 Evo

Casco da bici Sena R1 Evo

Altoparlanti nel casco della bici: Sena R1 Evo

Il casco intelligente Sena R1 Evo da $ 159 è uno dei gadget più gadget che puoi agganciare sulla tua bici. È un casco da bici che include:

  • Un sistema interfono mesh locale a nove canali
  • “Cuffie” Bluetooth
  • Una radio FM
  • Un fanale posteriore lampeggiante
  • Un’interfaccia a comando vocale (per qualche motivo)
  • Un’app per smartphone complementare

Possiedo e utilizzo il Sena R1 Evo come casco da bici e sono qui per dirti che la prima caratteristica che ho citato, l’interfono in rete, è eccezionale. Il riposo? Non così tanto.

L’interfono mesh utilizza solo la radio locale per mantenere un canale aperto con altri sistemi Sena compatibili. Quando stai viaggiando, puoi semplicemente parlare e ascoltare le altre persone con cui stai viaggiando fintanto che sei relativamente vicino (direi meno di un terzo di miglio con linea di vista, meno senza linea di vista ). È molto più comodo che dover parlare o gridare a distanza per avere una conversazione.

Il resto delle caratteristiche sono meno impressionanti. Il problema con il sistema Sena è che gli altoparlanti sono semplicemente troppo lontani dalle orecchie e troppo silenziosi per essere udibili in presenza di rumore ambientale. Su un sentiero tranquillo: fantastico. In una città: no.

L’app per smartphone non sembra molto moderna, ma fa il lavoro di configurare il casco con le tue stazioni FM e i canali di interfono mesh preferiti. L’assistente intelligente integrato (“Hey Sena”) è purtroppo un disastro. L’ho attivato accidentalmente più spesso che intenzionalmente e quando volevo che funzionasse, ha avuto difficoltà a riconoscere i miei comandi vocali.

Non posso parlare delle sue specifiche di sicurezza, ma non è MIPS se questo è importante per te. Anche il fanale posteriore del casco è abbastanza scuro, non lo considero un sostituto di un fanale posteriore adeguato sulla tua bici o sulla schiena. Dovrei anche notare che non puoi avere la musica e l’interfono mesh contemporaneamente, devi cambiare modalità manualmente.

Nonostante tutto, questo casco mi piace e continuerò a usarlo, soprattutto perché io e il mio partner andiamo spesso a pedalare insieme.

Apri le opzioni delle cuffie auricolari

Opzioni per cuffie open-ear

Utilizzando un altoparlante Bluetooth legato alla bicicletta

Voglio dire, se vuoi infastidire tutti gli altri intorno a te, è una scelta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *