Foxconn dice che potrebbe costruire veicoli elettrici in un sito vuoto del Wisconsin o in Messico

Il presidente del produttore taiwanese Foxconn afferma che il gigante dell’elettronica sta valutando la possibilità di realizzare veicoli elettrici nel suo cantiere per lo più vuoto in Wisconsin, dove la società aveva originariamente previsto di realizzare pannelli LCD. O quello, o Foxconn potrebbe fare veicoli elettrici in Messico. La decisione sarà presa entro il 1 ° luglio, ha detto il presidente Young Liu in una conferenza stampa martedì.

Meglio conosciuta per la produzione di iPhone, Foxconn ha recentemente spostato parte della sua attenzione sul boom dei veicoli elettrici come un modo per diversificare le sue entrate. Alla fine dell’anno scorso, il conglomerato ha annunciato una piattaforma EV su cui altre società potrebbero costruire. Quest’anno, Foxconn ha annunciato legami con la più grande casa automobilistica privata cinese, Geely, e con una serie di startup di veicoli elettrici. Ha accettato di costruire un veicolo elettrico con Fisker Inc., startup in difficoltà Byton, e potrebbe persino costruirne uno con Faraday Future (come parte dell’accordo con Geely), che ora è piena di soldi dopo anni sull’orlo.

Foxconn ha anche annunciato una partnership EV con Fiat Chrysler nel 2020, sebbene nessuna delle due società abbia commentato il progetto da allora. (Fiat Chrysler si chiama ora Stellantis.)

Il fondatore di Fisker Inc. Henrik Fisker aveva precedentemente affermato che c’erano “ottime possibilità” che avrebbe costruito un veicolo con Foxconn in Wisconsin, anche se i commenti del presidente martedì sono la prima volta che la società taiwanese ha confermato il suo interesse a utilizzare la struttura. Liu ha anche detto che Foxconn lo è considerando la creazione di veicoli elettrici per più partner ma ha respinto le voci secondo cui avrebbe funzionato con Apple, che sta sviluppando un’auto elettrica autonoma.

Foxconn ha aperto la fabbrica in Wisconsin nel 2018, dopo aver compensato circa $ 4 miliardi in crediti d’imposta e altri incentivi da parte dei governi statali e locali. L’azienda ha promesso di investire 10 miliardi di dollari, costruire una struttura di 20 milioni di piedi quadrati e creare 13.000 posti di lavoro, tutti per realizzare pannelli LCD. L’ex presidente Donald Trump una volta ha definito il sito “l’ottava meraviglia del mondo”. La società ha dichiarato di voler costruire la Silicon Valley del Midwest, chiamandola “Wisconn Valley”.

Ma non è mai successo. Foxconn ha trascorso gli anni intermedi restringendo la portata delle sue ambizioni in Wisconsin, raggiungendo a malapena gli obiettivi di assunzione fissati dallo stato lungo la strada e ha investito solo il 3% di quei 10 miliardi di dollari totali fino ad oggi. La struttura più grande che è stata costruita misura solo 1 milione di piedi quadrati. Recentemente è stato riclassificato nei documenti ufficiali come deposito.

Sebbene Foxconn inizialmente affermasse che avrebbe prodotto pannelli LCD nel sito, in realtà l’azienda ha passato anni alla ricerca di un prodotto valido da produrre in Wisconsin. Per un po ‘, ha detto che avrebbe utilizzato lo spazio per creare un “ecosistema AI 8K + 5G”, anche se la società non ha mai spiegato in modo coerente cosa significa. Foxconn ha anche considerato pubblicamente fare i robot del caffè e, nelle prime fasi della pandemia, ventilatori.

“Ho assunto il compito del Wisconsin e devo renderlo praticabile, quindi devo trovare un prodotto che si adatti a quel luogo”, disse Liu, riferendosi a come ha ereditato il progetto dal precedente presidente (e fondatore di Foxconn) Terry Gou, che ha lasciato la società per accettare una sfortunata offerta per la presidenza di Taiwan. “Che si tratti del Wisconsin o del Messico, non è politico, è affari dal mio punto di vista.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *