Rangers Star se ne va dopo le accuse di aver aggredito una donna in un bar


I New York Rangers lunedì hanno difeso vigorosamente la loro ala Artemi Panarin, anche se si è preso un congedo tra le accuse di aver picchiato una donna in un bar dieci anni fa.

Panarin, capocannoniere dei Rangers in questa stagione, è stato accusato dal suo ex allenatore del KHL russo, Andrei Nazarov, di aver colpito una donna di 18 anni in Lettonia nel 2011, facendola cadere a terra. Nazarov ha inoltre sostenuto che Panarin è sfuggito alla giustizia nel caso tramite una tangente.

“Artemi nega con veemenza e inequivocabilmente qualsiasi accusa in questa storia inventata”, hanno detto i Rangers in una dichiarazione lunedì. “Questa è chiaramente una tattica intimidatoria usata contro di lui per essere stato esplicito sui recenti eventi politici. Artemi è ovviamente scosso e preoccupato e prenderà un po ‘di tempo lontano dalla squadra. I Rangers supportano pienamente Artemi e lavoreranno con lui per identificare la fonte di queste accuse infondate “.

Panarin è stato critico nei confronti del presidente della Russia, Vladimir Putin, e ha sostenuto il leader dell’opposizione Aleksei Navalny. Nazarov, il suo ex allenatore, lo ha già incolpato per questo.

Panarin, 29 anni, è cresciuto a Korkino, 1.000 miglia a est di Mosca. Dopo aver giocato parti di sette stagioni nella Kontinental Hockey League, si è unito ai Chicago Blackhawks nel 2015 e ha anche giocato con le Columbus Blue Jackets prima di firmare con i Rangers come free agent prima della stagione 2019-20. È considerato uno dei migliori giocatori non selezionati nella NHL e ha aggiunto il pugno che le sue squadre mancavano.

Ha anche attirato l’attenzione per il suo Post di Instagram con la sua compagna, Alisa, e il loro Jack Russell terrier.

Giocando sull’ala sinistra in prima linea in questa stagione, guida i Rangers in punti e assist, ed è legato per il comando in gol con cinque. Ha anche guidato la squadra in punti e assist la scorsa stagione, la sua prima con il club, ed è stato nominato il giocatore più prezioso della squadra.

“Penso che non capisca più cosa è giusto e cosa è sbagliato”, Panarin ha detto di Putin nel 2019. “Psicologicamente, non è facile per lui giudicare la situazione in modo sobrio. Ha molte persone che influenzano le sue decisioni. Ma se tutti ti camminano intorno per 20 anni dicendoti che bravo ragazzo sei e che ottimo lavoro stai facendo, non vedrai mai i tuoi errori “.

“Qualunque cosa accada, qualunque sia la sequenza temporale, lo accoglieremo di nuovo a braccia aperte”, ha detto lunedì il suo compagno di squadra Ryan Strome del Panarin. “Tutti sanno cosa fa per la nostra squadra sul ghiaccio.”

“Penso che Bread sappia quanto lo amiamo, quanto ci teniamo e quanto lo apprezziamo”, ha detto Strome. I compagni di squadra di Panarin lo chiamano Bread o the Breadman, un riferimento alla catena di panifici Panera.

“È difficile superare la perdita di un giocatore come lui dal punto di vista dell’hockey”, ha detto l’allenatore David Quinn. “Ma dobbiamo trovare un modo per farlo.”

Allan Kreda ha contribuito alla segnalazione.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *