YouTube rimuove il video di PewDiePie per violazione delle norme di cyberbullismo e sicurezza dei minori

YouTube ha rimosso uno dei recenti video di Felix “PewDiePie” Kjellberg, un diss track rivolto al popolare canale per bambini Cocomelon, per aver violato le linee guida sul cyberbullismo e sulla sicurezza dei bambini.

Nel video, Kjellberg attacca i contenuti di Cocomelon e prende in giro i bambini che guardano i video. Kjellberg utilizza anche frasi come “il tuo pubblico è solo un mucchio di vergini fottute”, che potrebbero violare le linee guida di YouTube per l’utilizzo di un linguaggio offensivo o volgare nei video che includono bambini. Verso la fine del video, Kjellberg consegna anche quelle che sembrano essere armi di plastica ad alcuni bambini, che le usano per attaccare un melone.

Il team di YouTube ha deciso di rimuovere il video perché conteneva immagini che non erano adatte ai bambini nonostante “sembrassero fatte per i bambini” e per la creazione di contenuti che “danneggiano la comunità di YouTube incitando costantemente l’ostilità tra i creator a scopo di lucro” secondo i tweet ufficiali. La seconda regola è in linea con la politica di YouTube incentrata sulla prevenzione delle molestie da creator a creator.

La dichiarazione della società riconosce anche che, sebbene le critiche siano consentite e in alcuni casi siano consentite tracce di dissenso, “questo video ha superato il limite”. La rimozione non ha comportato uno sciopero del canale per il canale di Kjellberg, ma ulteriori violazioni delle politiche di YouTube potrebbero comportare uno sciopero del canale, secondo la società.

“Le nostre norme vietano i contenuti che portano a ripetuti modelli di molestie dentro e fuori dalla piattaforma”, ha detto un portavoce di YouTube The Verge. “A seguito di una revisione, abbiamo rimosso il video in questione per violazione di tali norme perché avevano l’effetto di incoraggiare il comportamento offensivo dei fan.”

I ricaricamenti stanno circolando su YouTube, ma la società ha dichiarato su Twitter che li rimuoverà non appena i moderatori si imbatteranno nei video. Le norme di YouTube sui contenuti per bambini si sono inasprite negli ultimi anni e, secondo la società, ai contenuti che possono rivolgersi a bambini o famiglie includendo bambini nel video è vietato utilizzare temi sessuali, violenza, osceni o altri temi per adulti.

Parte del motivo per cui Cocomelon ha attirato l’attenzione di Kjellberg è stato a causa della notevole crescita del canale. Nel giugno 2020, è stato portato all’attenzione di Kjellberg che Cocomelon stava rapidamente guadagnando abbonati. A metà dicembre, Cocomelon aveva superato i 100 milioni di abbonati. In un video dell’8 febbraio, Ha annunciato Kjellberg stava creando una traccia diss diretta a Cocomelon. Lo ha rilasciato una settimana dopo, dove è rimasto attivo per alcuni giorni prima che YouTube lo eliminasse.

“Ho visto questo come il finale”, ha detto Kjellberg in un video pubblicato su 17 febbraio intitolato “I Love Kids”. “Non ho intenzione di continuare perché 1) non sarebbe divertente e 2) in realtà non mi interessa Cocomelon.”

Anche questa non è la prima volta che Kjellberg ha creato una diss track. Nel 2018, Kjellberg ha pubblicato “Bitch Lasagna” durante una faida in corso con lo studio indiano di Bollywood T-Series. La loro faida è iniziata quando i fan di Kjellberg hanno notato che la serie T era sulla buona strada per superare Kjellberg come il canale più iscritto su YouTube. Kjellberg ha rinnegato il meme “iscriviti a PewDiePie” dopo che la frase è stata usata dal sicario che ha ucciso più di 50 persone nella sparatoria alla moschea di Christchurch in Nuova Zelanda.

Entro la fine di marzo, la serie T ha superato Kjellberg come il canale più sottoscritto su YouTube, cosa che ha riconosciuto con un nuovo video musicale. Attualmente, ci sono live streaming su YouTube che monitorano gli abbonati di Cocomelon e Kjellberg. Anche se Kjellberg ha finito con il meme, è chiaro che Internet non lo è.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *