Biden dice alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco: “L’America è tornata” | Notizie dell’Unione europea


Nella sua prima grande apparizione sulla scena globale, il presidente Joe Biden ha promesso ai leader del Gruppo dei Sette (G7) durante la conferenza virtuale sulla sicurezza di Monaco che gli Stati Uniti erano nuovamente impegnati in un impegno multilaterale.

“L’America è tornata”, ha detto venerdì, staccandosi dalla politica estera isolazionista del suo predecessore Donald Trump che ha visto gli Stati Uniti ritirarsi da importanti accordi e alleanze globali.

“Le nostre collaborazioni sono durate e sono cresciute negli anni perché sono radicate nella ricchezza dei nostri valori democratici condivisi. Non sono transazionali. Non sono estrattivi. Sono costruiti su una visione del futuro in cui ogni voce è importante “, ha detto.

“Conosco gli ultimi anni di tensione [have] ha messo alla prova le nostre relazioni transatlantiche, ma gli Stati Uniti sono determinati, determinati a impegnarsi nuovamente con l’Europa “, ha affermato.

Biden ha detto agli alleati degli Stati Uniti che devono essere fermi contro le sfide poste da Cina, Russia e Iran, dicendo che la Russia sta cercando di indebolire l’alleanza transatlantica e chiedendo un fronte unito per contrastare quelle che ha definito le pratiche economiche abusive della Cina.

Biden è arrivato portando doni: un impegno di $ 4 miliardi di sostegno per gli sforzi globali di vaccinazione contro il coronavirus, il rientro degli Stati Uniti nell’accordo sul clima dell’accordo di Parigi e la prospettiva di una misura di spesa di quasi $ 2 trilioni che potrebbe sostenere sia gli Stati Uniti che le economie globali.

Biden ha incontrato per la prima volta in videoconferenza i leader del G7 di Regno Unito, Francia, Germania, Italia, Canada e Giappone. Ha in programma di unirsi a loro per un vertice di persona ospitato dal Regno Unito questa estate.

James Bays di Al Jazeera, in un rapporto dalle Nazioni Unite a New York, ha detto che il discorso di Biden ha segnato il ritorno degli Stati Uniti al multilateralismo.

“’L’America è tornata’ è stato il tema principale del discorso, un tema della cooperazione globale, e anche degli Stati Uniti che stanno al fianco dell’Europa”, ha detto.

“Quando ha parlato di Cina e Russia è stato chiaro che questa nuova amministrazione Biden avrebbe resistito a loro – ma anche su questioni chiave come COVID-19 e la crisi climatica, collaborare con loro”.

‘Un impegno condiviso’

L’amministratore delegato dell’Unione europea Ursula von der Leyen ha dichiarato alla conferenza che Europa e Stati Uniti dovrebbero unirsi nella lotta contro il cambiamento climatico e concordare anche un nuovo quadro per il mercato digitale, limitando il potere delle grandi aziende tecnologiche.

“Sono sicuro: un impegno transatlantico condiviso per un percorso a zero emissioni nette entro il 2050 renderebbe la neutralità climatica un nuovo punto di riferimento globale”, ha affermato von der Leyen, presidente della Commissione europea.

“Insieme, potremmo creare un libro di regole dell’economia digitale valido in tutto il mondo: un insieme di regole basate sui nostri valori, diritti umani e pluralismo, inclusione e protezione della privacy”.

Il presidente francese Emmanuel Macron ha detto ai leader che l’Europa e gli Stati Uniti dovrebbero inviare senza indugio abbastanza dosi di vaccino COVID-19 in Africa per inoculare gli operatori sanitari del continente o rischiare di perdere influenza su Russia e Cina.

Macron ha detto che l’Africa aveva bisogno di 13 milioni di dosi per vaccinare tutti i suoi operatori sanitari, una pietra miliare che aiuterebbe a proteggere i servizi sanitari.

“Se annunciamo miliardi oggi per fornire dosi in sei mesi, otto mesi, un anno, i nostri amici in Africa, sotto giustificate pressioni della loro gente, acquisteranno dosi da cinesi e russi”, ha detto Macron alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco. “E la forza dell’Occidente sarà un concetto, non una realtà”.

Un “nuovo capitolo”

Da parte sua, la cancelliera tedesca Angela Merkel ha detto che la Germania è pronta per un “nuovo capitolo” nelle relazioni transatlantiche in cui gli Stati Uniti e l’Europa seguono un’agenda comune.

“Nei nostri principi e valori, nella nostra fede nella democrazia e nella sua capacità di agire, abbiamo una base ampia e buona”, ha affermato.

“C’è molto da fare e la Germania è pronta per un nuovo capitolo transatlantico”.

Il cancelliere tedesco Angela Merkel partecipa alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco dalla Cancelleria di Berlino [Guido Bergmann/BPA/Handout via Reuters]

Nel frattempo, il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha chiesto il lancio di un piano di vaccinazione globale sotto gli auspici del Gruppo delle 20 principali economie per aiutare a prevenire la pandemia di coronavirus.

Guterres ha dichiarato alla conferenza che era necessaria una task force di emergenza per elaborare una strategia insieme alla supervisione della condivisione dei dosaggi in eccesso tra le nazioni, che potrebbe aiutare i paesi poveri ad arginare la crisi.

Il capo delle Nazioni Unite ha detto paesi così come “aziende che hanno scientific esperienza e logistica ”dovrebbero far parte del piano globale.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *