Recensione Razer Book 13: smetti di giocare e mettiti al lavoro

Per anni, Razer ha realizzato alcuni dei migliori laptop da gioco sul mercato. Non sono particolarmente famosi per le loro alte prestazioni (le lame sono macchine potenti ma non le più veloci in circolazione) o per i loro prezzi (che sono alti). Sono famosi per la loro costruzione di alta qualità e il loro design premium. In breve, Razer produce i laptop da gioco più belli sul mercato.

Razer ha deciso quest’anno che questa estetica non dovrebbe essere limitata ai laptop da gioco. Nel suo primo notebook progettato per la produttività invece che per i giochi, Razer ha combinato il suo aspetto distintivo con un touchscreen 16:10 a 60 Hz e un processore a bassa potenza con grafica integrata. Il Razer Book mira ad essere un Razer Blade all’esterno e un Dell XPS 13 all’interno, e per lo più ha successo. Razer ha realizzato un laptop eccellente con prestazioni che rivaleggiano con quelle dei migliori clamshell Windows sul mercato. Detto questo, è costoso per ciò che offre e presenta alcuni inconvenienti che significano che non sarà la scelta giusta per tutti.

La tastiera Razer Book 13 vista dall'alto.  I tasti mostrano una retroilluminazione verde.

Ci sono 16,8 milioni di colori in questa tastiera, secondo Razer.

All’esterno, il Razer Book 13 prende in prestito molte delle caratteristiche distintive del Blade Stealth 13. Il serpente a tre teste di Razer adorna il coperchio. Puoi anche riconoscere la tastiera RGB personalizzabile per tasto con griglie degli altoparlanti su ciascun lato. (A differenza di quello che vedrai su alcune piattaforme di gioco più sgargianti, l’illuminazione su questi tasti sembra professionale e aggiunge un’atmosfera sofisticata.) Il telaio è in alluminio lavorato a CNC, con una finitura metallica liscia. Questo è un modo elegante per dire che è piuttosto carino; il MacBook Pro è realizzato con lo stesso materiale, così come molti dei migliori laptop Windows, tra cui XPS 13 e HP Spectre x360 14.

Ma alcune sottili differenze chiariscono che questo laptop è per l’ufficio, non per i giochi. È leggermente più leggero del Blade Stealth, con uno spessore di 0,6 pollici e 3,09 libbre. Anche la selezione delle porte è migliore di quella dello Stealth: ci sono due porte Thunderbolt 4, una USB-A 3.2 Gen 1, una HDMI 2.0, uno slot microSD e un jack audio combinato. Questo è anche un grande vantaggio che il Razer Book ha rispetto all’XPS 13 e al MacBook Pro, entrambi con selezioni relativamente limitate.

Il cambiamento più grande, tuttavia, è il display touch 16:10. Questo rende lo schermo più alto dei pannelli 16: 9 che troverai sul Blade (e su quasi tutti i laptop da gioco dedicati). Ti offre molto spazio extra per il multitasking, con meno scorrimento e zoom necessari per vedere tutto ciò di cui hai bisogno. A parte le proporzioni, il display 1920 x 1200 della nostra unità di prova era abbastanza luminoso, raggiungendo un massimo di 494 nit durante i miei test. È anche abbastanza vivace, con colori nitidi e luminosi. Sebbene il pannello abbia una texture lucida, respinge poco o nessun riflesso in ambienti luminosi.

Le porte sul bordo sinistro della tastiera del Razer Book 13.

USB-C, USB-A, jack per cuffie a sinistra.

Le porte sul lato destro del deck della tastiera del Razer Book 13.

HDMI, USB-C, microSD a destra.

Varie cose per laptop: il touchpad in vetro è spazioso e abbastanza liscio, sicuramente uno dei miei preferiti di recente. Gli altoparlanti suonano alla grande, con forti percussioni, anche se ho sentito una certa distorsione a volumi più alti. E non riesco quasi mai a dirlo, ma la webcam non è poi così male; fornisce un’immagine decente e abbastanza accurata, anche se non ci sono otturatori per la privacy o kill switch.

Nel vuoto, ho pochissime lamentele sul telaio del Razer Book. Faccio notare che lo trovo leggermente peggiore dell’XPS 13 in alcune aree (soggettive). Non solo è più spesso e più pesante dell’ammiraglia di Dell, ma sembra e si sente più goffo, mancando dell’elegante portabilità dell’XPS. E sebbene la tastiera e il touchpad di Razer siano entrambi a posto, non sono eccezionali come sull’XPS; La tastiera di Dell ha più corsa e un clic più soddisfacente, e il suo touchpad è un po ‘più comodo. La cosa più frustrante per me è che Razer offre meno spazio di archiviazione per il prezzo. Ottieni solo 256 GB di spazio di archiviazione nei modelli base e di fascia media e puoi ottenere solo 512 GB nella configurazione di fascia alta da $ 1.999 – I modelli XPS da 512 GB arrivano a partire da $ 1.399 e l’XPS da $ 1.599 ha 512 GB di spazio di archiviazione mentre il $ 1.599 Razer Book ha solo 256 GB (le specifiche sono identiche altrimenti).

C’è un’area in cui il Razer Book batte decisamente l’XPS, ed è la prestazione. Tutti i modelli Razer Book sono verificati da Evo, il che significa che Intel garantisce loro le prestazioni migliori. E il nostro modello di test include una versione con clock elevato (fino a 28 W) di uno dei migliori processori ultrabook del produttore di chip, il Core i7-1165G7 di Intel.

Il Razer Book 13 visto perpendicolare dal lato sinistro.

Evo è la versione di 11a generazione del programma Project Athena di Intel.

Questo sistema ha superato i compiti impegnativi che gli abbiamo assegnato. Ci sono voluti nove minuti e 21 secondi per completare il nostro test multimediale Premiere Pro, che prevede l’esportazione di un video 4K di 5 minuti e 33 secondi. Questo è il tempo più veloce che abbia mai ottenuto da un sistema con il quad-core 1165G7 (che alimenta molti dei migliori ultraportatili sul mercato). L’XPS 13 ha impiegato 10 minuti e 43 secondi per completare la stessa operazione; il più potente XPS 13 2-in-1 ha impiegato 10 minuti e cinque secondi.

Tuttavia, Razer non ha ancora catturato i sistemi M1 di Apple. Il MacBook Pro più recente ha terminato il test in sette minuti e 39 secondi. E, naturalmente, la grafica integrata non può reggere il confronto con una GPU di fascia media, anche in uno chassis sottile e leggero. Il Blade Stealth 13 con una GTX 1650 Ti ha eliminato l’esportazione in soli cinque minuti e 50 secondi.

Il Razer Book 13 si apre.  Lo schermo mostra il logo Razer su uno sfondo verde e nero.

Il processore del Razer Book è alimentato fino a 28 W, con velocità turbo boost fino a 4,7 GHz.

Anche nelle prestazioni del mondo reale, il Razer Book brilla. Il laptop ha gestito il mio carico abbastanza impegnativo di schede Chrome, chiamate Zoom e altre app senza problemi. Si avvia dallo standby quasi istantaneamente e molto rapidamente anche dallo stato spento. Ovviamente, anche l’XPS 13 è abbastanza buono in questi scenari.

Sebbene il Book 13 non sia decisamente un laptop da gioco, è un prodotto a marchio Razer, quindi alcuni potrebbero chiedersi come giochi. La risposta è che offre alcune delle migliori prestazioni grafiche integrate che ho visto da un clamshell di Windows. Batte saldamente l’XPS 13 a conchiglia ed è quasi alla pari con il più potente 2-in-1. In pratica, è più adatto per giochi più leggeri e titoli più pesanti con impostazioni inferiori.

Il Razer Book ha registrato una media di 142 fps Rocket Leagueimpostazione massima di senza scendere al di sotto di 125; l’XPS ha messo a 111fps con un minimo di 100. Anche Razer vince League of Legends, con una media di 219 fps contro i 205 fps del Dell. Ovviamente, poiché entrambe le macchine hanno uno schermo a 60Hz, non noterai alcuna differenza nella qualità di questi giochi, ma questi numeri dovrebbero darti un’idea della potenza del Razer Book.

Le prestazioni grafiche faranno la differenza sui titoli più pesanti. Il Razer Book ha battuto l’XPS sui più esigenti Overwatch con impostazioni Ultra, con una media di 65 fps contro i 48 fps dell’XPS. Ha anche una media di 32 fps Shadow of the Tomb Raider alle sue impostazioni più basse, dove l’XPS raggiungeva una media di 22 fps. Questo è significativo perché significa che potresti giocare in modo fattibile Tomb Raider in 1080p sul Razer Book, cosa spiacevole da fare su XPS.

Il Razer Book 13 visto da dietro, aperto.

Il colore è chiamato “mercurio”.

Quel risultato chiarisce anche che – per ribadirlo – nonostante la somiglianza estetica, questo laptop non è un Blade. Lo Stealth 13 ha registrato una media di 45 fps Tomb Raiderle impostazioni più alte. Se vuoi giocare con questo fattore di forma, acquista il Blade. Otterrai anche molto più spazio di archiviazione per il prezzo.

Quando si tratta di raffreddamento, il Razer Book ha delle braciole. Ha fatto un lavoro significativamente migliore nel mantenere la sua CPU fresca rispetto all’XPS durante i miei test. Durante l’esportazione Adobe, il 1165G7 è rimasto comodamente tra la metà degli anni ’60 e la metà degli anni ’70 (Celsius) con picchi occasionali fino ai bassi anni ’90. In gran parte è rimasto negli anni ’50 durante il Tomb Raider benchmark, con picchi fino alla metà degli anni ’70. Tutto sommato, non ho visto alcun rallentamento o rallentamento e la tastiera non si è mai surriscaldata in modo fastidioso sotto carico.

Ma stai facendo un compromesso per tutta questa potenza: la durata della batteria. Non è terribile, ma non è niente di entusiasmante. Ho ottenuto una media di sei ore e 45 minuti durante l’utilizzo del Book 13 per il lavoro d’ufficio standard con chiamate Zoom occasionali e streaming a 200 nit di luminosità. (Questo era nel profilo Risparmio batteria, che puoi attivare nel software Synapse di Razer.) Ciò significa che non posso passare un’intera giornata senza ricaricare, sebbene il tuo chilometraggio varierà in base alle tue attività e impostazioni. Ho passato più di nove ore a sottoporre molte macchine allo stesso carico di lavoro, incluso l’XPS 13.

Il Razer Book 13 ha molte cose da fare, specialmente per i fan di Razer. È sicuramente uno dei migliori laptop ultraportatili che puoi acquistare, ma se lo è il meglio è una domanda complicata a cui rispondere.

In alcune aree (tastiera, touchpad, portabilità), il Razer Book è leggermente peggiore dell’XPS 13. In altre (qualità del display e qualità costruttiva) è alla pari. E offre alcune funzionalità interessanti (la selezione delle porte e la tastiera RGB) che il clamshell di Dell non ha, ma dubito che stiano prendendo o rompendo la decisione di acquisto per la maggior parte delle persone. In rete, penso che Razer sia leggermente peggiore sul fronte del telaio.

Ma non è questo il caso del Razer Book. Quella categoria è la performance. Rispetto ad altri clamshell di Windows che ho testato nell’ultimo anno, il Razer Book è il migliore della classe. Si distingue per produttività e lavoro sui media oltre che per i giochi. D’altra parte, stai facendo alcuni sacrifici per quel potere, oltre al prezzo elevato che porta. Puoi ottenere qualche ora in più di durata della batteria da un numero di laptop della classe Razer Book (incluso l’XPS 13) e anche molto più spazio di archiviazione. Per le persone nel pubblico previsto del Libro (utenti che cercano un lavoro portatile o un driver di intrattenimento), questi compromessi sono probabilmente da considerare.

In definitiva, il Razer Book 13 è un nuovo impressionante laptop di Razer con molto da apprezzare e sono sicuro che molti clienti ne saranno soddisfatti. Ma questi compromessi significano che non posso definirlo il miglior prodotto per la maggior parte delle persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *