Lo stato americano fornisce vaccini agli assistenti per anziani, suscitando critiche | Notizie sulla pandemia di coronavirus


Boston, Massachusetts, Stati Uniti – Halee Barlow non può aspettare il vaccino COVID-19.

Ma non è per lei. Non vede l’ora di far vaccinare suo padre, e presto.

Brian Barlow, di Sutton, Massachusetts, a circa 77 chilometri (48 miglia) a ovest di Boston, è malato terminale di cancro al fegato ed è sufficientemente immunocompromesso da metterlo a maggior rischio di malattie gravi o di morte per la malattia causata dal coronavirus.

Lo stress della pandemia e l’attesa di un vaccino stanno logorando i nervi nella famiglia di Barlow.

“Sembra che stiamo lavorando contro il tempo”, ha detto ad Al Jazeera. “Più tempo aspettiamo, meno tempo abbiamo da trascorrere con lui.”

A 72 anni, il padre di Barlow è di tre anni più giovane dei residenti ora autorizzati a ottenere il vaccino nell’ambito della seconda fase del piano statale.

La prossima tappa della fase – per le persone di età pari o superiore a 65 anni, persone con due o più condizioni mediche elencate dallo stato e residenti e personale di alloggi per anziani a basso reddito ea prezzi accessibili – inizierà il 18 febbraio ma non è chiaro quando avrà un appuntamento per un jab.

Nel frattempo, il Massachusetts offre il vaccino ad altri.

Nell’ambito del suo programma complementare, introdotto l’11 febbraio, lo stato vaccinerà chiunque su appuntamento accompagni un anziano idoneo di età pari o superiore a 75 anni in uno dei numerosi siti di vaccinazione di massa.

“Ora che i vaccini sono aperti ai compagni, siamo un po ‘frustrati dal fatto che non sia stato aperto per la prima volta a persone che ne hanno davvero, davvero bisogno, come mio padre”, ha detto Barlow, che vive a Revere, a circa un’ora di macchina da suo padre.

‘Maturo per la manipolazione’

Al 16 febbraio, il Massachusetts ha riportato 304.657 vaccinazioni complete e 861.859 prime dosi somministrate tra la sua popolazione di sei milioni di residenti. Lo stato ha ricevuto un totale di 1.527.150 dosi di vaccino dall’inizio delle vaccinazioni a dicembre, secondo il Massachusetts Immunization Information System.

Lo stato ha iniziato a vaccinare nel dicembre dello scorso anno, prima per gli operatori sanitari, le strutture di assistenza infermieristica e assistita e i primi soccorritori. I residenti di età pari o superiore a 75 anni sono stati autorizzati a ricevere colpi all’inizio di questo mese. I lavoratori essenziali e le persone con una comorbilità sono i prossimi in linea, dietro al gruppo cui è stato concesso l’accesso il 18 febbraio, mentre i vaccini dovrebbero essere aperti al pubblico in aprile.

In una conferenza stampa la scorsa settimana, il governatore repubblicano Charlie Baker ha affermato che il programma di accompagnamento è in atto per sostenere gli anziani “che non si sentono a proprio agio nel navigare nel processo di vaccinazione” da soli. L’idea, ha detto, era di consentire anche ai bambini, ai coniugi, ai caregiver e ai vicini di persone idonee di farsi vaccinare.

La critica è stata rapida.

“Il sistema complementare metterà migliaia di adulti sani davanti a quelli che hanno il rischio più significativo di contrarre e morire a causa del COVID-19”, hanno scritto 13 legislatori statali in una lettera al governatore il giorno in cui il programma è iniziato.

Al 16 febbraio, il Massachusetts ha riportato più di 304.000 vaccinazioni complete [File: Faith Ninivaggi/Reuters]

I legislatori hanno chiesto una sospensione e un aiuto ai dipartimenti sanitari della città e del paese che coordinano i vaccini per gli anziani, i lavoratori essenziali e i residenti con comorbidità. Hanno definito il programma potenzialmente “pericoloso” per gli anziani, sostenendo che potrebbe esporli a truffatori oltre che al virus.

“Ho pensato che fosse mal concepito, stupido, maturo per la manipolazione e l’abuso”, ha detto ad Al Jazeera il rappresentante Shawn Dooley, un repubblicano nel 9 ° distretto di Norfolk dello stato. “E questo è stato dimostrato.”

I giovani cercatori di vaccini sono andati online alla ricerca di partner senior quasi immediatamente, offrendo corse ai siti di vaccinazione. Si sono offerti volontari per fissare gli appuntamenti – un processo online criticato in precedenza nel lancio per problemi e complessità – e fornire corse per le seconde dosi settimane dopo.

Sul sito di annunci economici online Craigslist, alcuni si sono offerti di disinfettare i loro veicoli, aprire i finestrini, appendere le partizioni di plastica tra i sedili e indossare doppie maschere e schermi facciali, tutto ciò che serve per far sentire al sicuro gli estranei. “Scegli la musica”, ha suggerito una persona in un breve elenco di vantaggi.

Alcuni hanno offerto denaro agli anziani in cambio di slot per compagni – fino a $ 1.000 – mentre altri hanno condiviso mini biografie per convincere potenziali partner della loro legittimità: uno studente universitario che ha affermato di essere testato settimanalmente per COVID-19; un regista sulla ventina; una madre di 35 anni di due figli; un avvocato di 50 anni con una Lexus. “È una vittoria per te e una vittoria per me”, ha scritto.

Il governatore esorta alla cautela

Il primo giorno del programma, il governatore Baker ha detto che il suo ufficio aveva già sentito “rapporti piuttosto inquietanti” di persone che cercavano di approfittare degli anziani, in alcuni casi chiedendo loro di pagare per le corse.

“Non accettare chiamate o offerte da persone che non conosci bene o di cui non ti fidi e non condividere mai le tue informazioni personali con nessuno”, ha esortato gli anziani. “Se vieni contattato da qualcuno che sollecita a portarti su un sito, per favore segnalalo alle autorità.”

Dooley, che ha chiamato il governatore con i suoi pensieri sul programma, ha detto diversi giorni dopo che era a conoscenza di “un gruppo” di persone anziane che erano state avvicinate da estranei via telefono e online. L’amministrazione Baker, ha detto, è rimasta “difensiva” del piano nonostante le critiche.

“Sembra una cosa facile tornare indietro e dire: ‘Abbiamo provato, eravamo ben intenzionati, ma non ci aspettavamo che le persone lo manipolassero'”, ha detto. “Ogni volta che il governo crea scappatoie, crea problemi”.

L’ufficio di Baker non ha risposto alla richiesta di commento di Al Jazeera. Il suo COVID-19 Command Center ha difeso il programma in un’e-mail al media affiliato della NBC di Boston, insistendo sul fatto che fornisce “supporto e conforto critico” agli anziani bisognosi, ma notando che quelle persone anziane dovrebbero fare coppia solo con persone che conoscono e di cui si fidano.

Ana, una residente del Massachusetts sulla ventina che ha pubblicato un avviso su Craigslist per portare un anziano idoneo a farsi vaccinare, ha detto ad Al Jazeera di aver ricevuto due risposte alla sua domanda, entrambe da uomini non idonei che si offrivano di dormire con lei.

“Ho messo il pensiero ‘femminile’ che una persona anziana potrebbe sentirsi più rassicurata con maggiori informazioni su di me, ma è solo portato a messaggi strani”, ha detto Ana, che ha chiesto che il suo cognome fosse nascosto a causa dello stigma “percepito” legato al vaccino cercatori.

Ana ha detto di essere la badante di sua madre, che ha meno di 75 anni ma ha condizioni preesistenti che la mettono a maggior rischio di malattie gravi. Ha detto che si prende cura anche dei suoi nonni, entrambi vaccinati prima dell’annuncio del programma di accompagnamento. Suo padre è recentemente morto di polmonite a causa di quello che sospetta fosse COVID-19, sebbene la sua casa di cura non abbia testato il coronavirus.

Inoltre, Ana ha detto di avere l’asma, che è stata aggiunta alla lista delle condizioni mediche coperte dallo stato a partire dal 18 febbraio a seguito delle pressioni dei sostenitori. “Mi ammalo molto facilmente”, ha detto.

Per come la vede lei, il programma per accompagnatori offre l’opportunità di aiutare se stessa, la sua famiglia e un anziano bisognoso di trasporto. “Non voglio tagliare la linea, ma voglio assicurarmi che nessuna dose di vaccino venga sprecata e che tutti coloro che sono idonei vengano vaccinati”, ha scritto nel suo annuncio.

Gli scolari eseguono il tampone e si sottopongono a test per COVID-19 per prevenire la diffusione del virus in un’aula della South Boston Catholic Academy di Boston [File: Allison Dinner/Reuters]

Conseguenze non volute

Il dottor Jonathan Marron, ricercatore presso il Center for Bioethics presso la Harvard Medical School di Boston, ha affermato che l’offerta dello stato sembra ben intenzionata ma ha conseguenze non intenzionali.

“Si potrebbe sostenere che questo piano di accompagnamento è una sorta di trattamento di un sintomo e non di trattamento del problema sottostante, che è ottenere vaccini per gli anziani piuttosto che portare gli anziani ai vaccini”, ha detto.

“Non è unico per il Massachusetts, ma c’è una mancanza di infrastrutture adeguate su come stiamo implementando il programma di vaccinazione”.

L’approccio in tre fasi dello stato e il programma associato, in particolare, evidenziano le disuguaglianze di distribuzione che potrebbero essere ridotte istituendo più cliniche per vaccini nelle comunità sottoservite, ha detto Marron. Quindi, gli anziani che vivono in isolamento o non hanno un’interazione regolare con gli altri, hanno migliori e più sicure possibilità di essere trattati.

“In Massachusetts e in altri luoghi del paese, i tassi più alti di vaccini sono tra i ricchi, tra [white people], quelli in posizioni di vantaggio all’interno di una determinata area “, ha detto Marron. “Dobbiamo capire come fornire vaccini a coloro che vivono nei quartieri più poveri, a popolazioni diverse e agli anziani senza aspettarci che vengano a Boston o nei grandi centri di vaccinazione”.

Prendersi cura in modo appropriato e completo delle popolazioni più vulnerabili richiede tempo, denaro e impegno, inclusa la volontà di affrontare l’esitazione del vaccino in alcuni casi e spiegare perché i vaccini COVID-19 dovrebbero essere considerati attendibili – uno sforzo che secondo Marron è più facile a dirsi che a farsi.

“Se esiste un sistema perfetto, di certo non credo che l’abbiamo ancora trovato.”



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *