Gli agricoltori statunitensi non vedranno un anno redditizio come il 2020 per un decennio | Notizie sull’agricoltura


I pagamenti degli aiuti federali hanno rappresentato più di un terzo dei 121,1 miliardi di dollari di reddito netto degli agricoltori statunitensi lo scorso anno.

Gli agricoltori statunitensi non vedranno un altro anno redditizio come il 2020 per almeno un decennio, secondo le previsioni del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti.

I profitti agricoli sono saliti al livello più alto in sette anni in mezzo a un’ondata di aiuti governativi legati alla pandemia e alla guerra commerciale, con pagamenti diretti di assistenza federale che hanno rappresentato oltre un terzo dei 121,1 miliardi di dollari di reddito netto degli agricoltori statunitensi lo scorso anno.

Nonostante un continuo aumento delle vendite fino al 2030, i profitti previsti dall’USDA sarebbero inferiori, scendendo a $ 100,1 miliardi quest’anno e poi oscillando in un intervallo tra $ 99,3 miliardi e $ 109,8 miliardi fino al 2030.

Le proiezioni dell’USDA non presuppongono alcun cambiamento nell’attuale politica del governo, sebbene l’amministrazione Biden abbia suggerito che sta prendendo in considerazione pagamenti agli agricoltori per incoraggiare pratiche rispettose del clima. Il salvataggio commerciale non è programmato per continuare senza una nuova azione da parte del presidente o del Congresso, né lo sono le misure di soccorso in caso di pandemia.

Si prevede che le esportazioni agricole statunitensi aumenteranno del 12% per l’anno fiscale federale terminato il 30 settembre, trainate da prezzi più elevati e quantità maggiori con il rafforzamento della domanda globale. Si prevede che il valore della spedizione supererà un record stabilito nel 2014 entro l’anno successivo e continuerà ad aumentare per il resto del decennio.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *