Aslan Karatsev della Russia continua una corsa improbabile agli Australian Open


È l’uomo misterioso di cui pochi nello sport avevano sentito parlare solo pochi giorni fa. Ma il russo Aslan Karatsev è atterrato in semifinale agli Australian Open.

In una delle piste più improbabili nella storia del tennis moderno, Karatsev martedì è diventato uno dei pochi giocatori a raggiungere gli ultimi quattro di un Grande Slam dopo essere sopravvissuto al torneo di qualificazione quando ha battuto un malato Grigor Dimitrov della Bulgaria in quattro set 2 -6, 6-4, 6-1, 6-2.

Karatsev, 27 anni, nato in Russia, si è trasferito in Israele da bambino, quindi è tornato in Russia da adolescente per seguire un migliore allenamento di tennis, secondo The Times of Israel. Da diversi anni giocava nell’entroterra del tennis con scarso successo. Non si era mai qualificato per un Grande Slam prima di questo torneo. Ha vinto tre partite di fila all’evento di qualificazione dell’Australian Open a Doha per vincere un posto nell’evento principale ed è arrivato al numero 114 della classifica mondiale. Non è mai stato classificato più in alto del numero 111.

Dimitrov sembrava avere la partita sotto controllo dopo il primo set, ma ha sofferto di quelli che sembravano essere degli spasmi nel terzo set e sembrava essere sul punto di ritirarsi per il resto della partita.

Solo altri quattro giocatori hanno raggiunto le semifinali di un Grande Slam dopo aver superato l’evento di qualificazione.

In vista dell’Australian Open, ha giocato il doppio per il Team Russia nell’ATP Cup, un evento a squadre in cui i giocatori rappresentano i loro paesi. La Russia ha vinto la competizione, ma non a causa di Karatsev, che ha perso tutte e tre le partite in cui ha giocato con due partner diversi.

I suoi compagni di squadra hanno notato che stava giocando bene come non avevano mai visto, eppure nessuno di loro avrebbe previsto nulla del genere.

“Ci siamo sentiti come se potesse fare qualcosa di straordinario”, Daniil Medvedev, il miglior giocatore della Russia e il seme numero 4 agli Australian Open. “Ad essere onesti, essere al tuo primo tabellone principale del Grande Slam? Fare quarti è qualcosa di eccezionale. Non è ancora finita. “

Di certo non lo è.

Karatsev affronterà il vincitore del match tra Novak Djokovic e Alexander Zverev, in programma martedì sera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *