Ecco una prima occhiata a xCloud di Microsoft per il Web

Microsoft ha iniziato a testare lo streaming di giochi xCloud tramite un browser web. Fonti che hanno familiarità con i piani Xbox di Microsoft lo dicono The Verge che i dipendenti stanno ora testando una versione web di xCloud prima di un’anteprima pubblica. Il servizio consente ai giocatori Xbox di accedere ai loro giochi tramite un browser e apre xCloud per funzionare su dispositivi come iPhone e iPad.

Proprio come il funzionamento di xCloud attualmente su tablet e telefoni Android, la versione web include un semplice launcher con consigli per i giochi, la possibilità di riprendere i titoli giocati di recente e l’accesso a tutti i giochi cloud disponibili tramite Xbox Game Pass Ultimate. Una volta avviato un gioco, verrà eseguito a schermo intero e avrai bisogno di un controller per giocare ai giochi Xbox trasmessi in streaming tramite il browser.

Il servizio xCloud di Microsoft sul Web.

Non è immediatamente chiaro a quale risoluzione Microsoft stia trasmettendo i giochi tramite questa versione web. Il produttore di software sta utilizzando i server blade Xbox One S per la sua infrastruttura xCloud esistente, quindi lo streaming 4K completo non sarà supportato fino a quando l’hardware di backend non verrà aggiornato ai componenti Xbox Series X quest’anno.

Microsoft sta pianificando di raggruppare questa versione web di xCloud nella versione per PC dell’app Xbox anche su Windows 10. La versione web sembra essere attualmente limitata ai browser Chromium come Google Chrome e Microsoft Edge, proprio come il servizio Stadia di Google. Microsoft sta pianificando una qualche forma di anteprima pubblica di xCloud via web in primavera, e questo test interno più ampio segnala che l’anteprima si sta avvicinando molto.

Avvio di un flusso xCloud all’interno di un browser.

I giochi Xbox vengono eseguiti a schermo intero in un browser Web.

La grande spinta dietro questa versione web è il supporto per l’hardware iOS e iPadOS. Apple impone limitazioni alle app iOS e ai servizi cloud e Microsoft non è stata in grado di supportare iPhone e iPad quando ha lanciato xCloud in beta per Android l’anno scorso. Apple ha detto che Microsoft avrebbe dovuto sottoporre i singoli giochi per la revisione, un processo che Microsoft ha etichettato come una “brutta esperienza per i clienti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *