Instagram vieta il famoso anti-vaxxer Robert F.Kennedy, ma la pagina Facebook rimane attiva

Instagram di proprietà di Facebook ha bandito in modo permanente Robert F.Kennedy Jr, un importante attivista anti-vaccino che aveva oltre 800.000 follower sulla piattaforma, Il giornale di Wall Street rapporti. Un portavoce del servizio ha detto che il suo account è stato rimosso “per aver ripetutamente condiviso affermazioni smentite sul coronavirus o sui vaccini”. Il suo account su Facebook, invece, è ancora live, con Facebook raccontare Varietà che non ha intenzione di rimuovere la pagina “in questo momento”.

Kennedy è stato citato come uno dei principali diffusori della disinformazione COVID-19 dall’organizzazione no profit Center for Countering Digital Hate (CCDH), il WSJ Appunti. Ha anche fondato Children’s Health Defense, che CCDH chiama uno dei principali enti di beneficenza anti-vaccino.

La rimozione di Kennedy dalla piattaforma arriva pochi giorni dopo che Facebook ha annunciato che sta intensificando gli sforzi per combattere la disinformazione sui vaccini sulle sue piattaforme. Sebbene abbia vietato gli annunci anti-vaccinazione lo scorso ottobre e abbia iniziato a rimuovere la disinformazione sui vaccini a dicembre, questa settimana ha affermato che stava espandendo l’elenco dei falsi COVID-19 e delle affermazioni relative ai vaccini che avrebbe rimosso. In particolare, rimuoverà i post che affermano che COVID-19 è prodotto dall’uomo o che i vaccini sono pericolosi o inefficaci.

La difesa della salute dei bambini ha già sfidato le iniziative di controllo dei fatti sui vaccini di Facebook. In una causa intentata lo scorso anno, il gruppo ha affermato che iniziative come le etichette di verifica dei fatti poste sulla sua pagina hanno creato un’immagine “falsamente denigratoria” dell’organizzazione.

Sebbene l’account Instagram di Kennedy sia stato rimosso, le sue pagine sono ancora attive su Facebook e Twitter, con centinaia di migliaia di follower tra di loro. Su Facebook stesso ha oltre 300.000 follower, con 215.000 follower su Twitter. Al momento della stesura di questo articolo, i suoi post più recenti su entrambe le piattaforme contengono collegamenti a Children’s Health Defense.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.