Steam è ufficialmente arrivato in Cina e anche la PS5 di Sony è in arrivo

Sebbene la versione internazionale di Steam sia disponibile in Cina da anni, una versione cinese ufficiale della popolare piattaforma di gioco per PC ha ora debuttato (tramite l’analista Daniel Ahmad). Se i giocatori cinesi avevano bisogno di più motivi per festeggiare, Sony ha anche annunciato che la PlayStation 5 arriverà presto nel paese.

La versione cinese di Steam ha attualmente solo circa 40 titoli disponibili, con altri 10 circa elencati come in arrivo. In quell’elenco sono inclusi, ovviamente, i titoli di e-sport di Valve Counter-Strike: Global Offensive e Dota 2. Il servizio è in arrivo da molto tempo: Valve ha annunciato che lo avrebbe portato in Cina nel 2018, anche se i giocatori cinesi sono stati in grado di accedere al servizio con il client globale di Steam.

La vetrina di Steam China.

La versione globale, tuttavia, ha sempre avuto il rischio di essere chiusa in qualsiasi momento dal governo, poiché contiene giochi che non sono stati ufficialmente approvati. Secondo un colloquio con EurogamerIl client cinese ufficiale di Valve conterrà solo giochi che hanno superato il processo di approvazione ufficiale, anche se la società si aspetta che la versione globale sia ancora disponibile insieme a quella ufficiale.

Per i giocatori cinesi che preferiscono le console, Sony ha in programma di lanciare la PlayStation 5 nel secondo trimestre del 2021, anche se resta da vedere se il lancio sarà afflitto dai problemi di stock visti nel resto del mondo. Finora, ci sono state solo una manciata di console moderne ufficialmente rilasciate nel paese, poiché sono state bandite dal 2000 al 2015. PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch hanno tutte versioni cinesi, ma sembra che la PS5 potrebbe essere la prima console di nuova generazione ad arrivare ufficialmente, poiché Microsoft non ha ancora annunciato l’intenzione di portare le console Xbox Series X e S.

Sia per Steam che per Sony, avere un altro miliardo di clienti disponibili per acquistare i loro prodotti è un grosso problema. Alcuni sviluppatori con sede in Cina, tuttavia, sono meno entusiasti, sollevando la preoccupazione che il governo cinese possa bloccare la versione globale di Steam ora che esiste una versione ufficiale. Ciò ovviamente porterebbe a un minore accesso per i giocatori, e rendere più difficile per gli sviluppatori cinesi condividere i loro giochi con il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *