Nelle immagini: il crollo mortale del ghiacciaio nell’Himalaya indiano | Notizie sull’India


Più di una dozzina di persone sono confermate morte e almeno altre 170 scomparse dopo che un pezzo di ghiacciaio himalayano si è rotto e ha scatenato una devastante alluvione in India.

Domenica mattina il muro d’acqua è precipitato in una valle nello stato settentrionale dell’Uttarakhand, distruggendo ponti, strade e due centrali idroelettriche.

Il governo di Uttarakhand ha detto lunedì che 14 corpi sono stati recuperati da varie località mentre funzionari locali hanno detto che altri 170 erano scomparsi. Quindici erano stati salvati.

Alcuni sono rimasti intrappolati in due gallerie interrotte dalle inondazioni e da fango e rocce.

Con la strada principale spazzata via, i soccorritori paramilitari hanno dovuto scendere da una collina con le corde per raggiungere l’ingresso.

Diverse centinaia di soccorritori hanno ripreso le loro operazioni di ricerca alle prime luci di lunedì, comprese le squadre nazionali e statali di risposta ai disastri, l’esercito e le squadre di immersione della marina.

I funzionari hanno detto che due dighe sono state svuotate per impedire alle acque alluvionali di raggiungere le città sante di Rishikesh e Haridwar, dove le autorità hanno impedito alle persone di avvicinarsi al fiume.

I villaggi sui pendii che si affacciano sul fiume sono stati evacuati ma, al calar della notte, le autorità hanno affermato che il principale pericolo di alluvione era passato.

Le inondazioni nel 2013 nell’Uttarakhand, che confina con il Tibet e il Nepal, hanno ucciso 6.000 persone e hanno portato alla richiesta di una revisione dei progetti di sviluppo nello stato.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.