La nuova “stanza verde” di Google Meet ti consente di eseguire un pre-controllo audio / video

Può essere difficile capire come ti trovi in ​​una videoconferenza, soprattutto se vuoi assicurarti che tutto funzioni prima di iniziare la riunione. Com’è la tua illuminazione? Sei seduto troppo vicino o troppo lontano dalla fotocamera? Il tuo audio va bene, sei stato accidentalmente disattivato o suoni come se fossi in una camera d’eco?

Google ora lo ha reso più facile per controllare il tuo aspetto e la tua tecnologia prima una conferenza Meet con la sua nuova funzione “stanza verde” (attraverso 9to5Google). Quando inizi o ti prepari a partecipare a una riunione, nel solito “Pronto per partecipare?” finestra che appare per prima, ora vedrai anche un piccolo pulsante sotto il tuo video che dice “Controlla il tuo audio e video”. Basta fare clic su quel pulsante e una finestra pop-up non solo mostrerà la tua immagine video, ma ti permetterà di vedere (e cambiare) quale microfono, altoparlante e videocamera è attualmente in diretta.

La

La “stanza verde” di Google Meet ti consente di controllare audio e video.

Un pulsante “Avanti” in quella finestra pop-up ti consente quindi di registrare un breve video di 6 secondi, permettendoti di vedere come apparirai e come suonerai agli altri nella tua riunione. Secondo Google, la clip è privata per te e non verrà salvata. Anche il microfono, l’altoparlante, la fotocamera e la connessione vengono controllati dal sistema e ottengono segni di spunta verdi se sembrano funzionare.

Mentre in precedenza potevi vedere come apparivi nell’iniziale “Pronto per partecipare?” finestra, la nuova “stanza verde” di Meet può essere ancora più utile. Ad esempio, puoi testare varie forme di illuminazione, verificare se l’audio del tuo laptop è migliore o peggiore di quello delle cuffie e assicurarti di avere un bell’aspetto prima dell’inizio della riunione con colleghi, amici o familiari.

La nuova funzione “stanza verde” di Google Meet è ora disponibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.