Chrome e Edge vogliono aiutarti a risolvere i tuoi problemi di password

Se ti piace molte persone, probabilmente qualcuno ti ha insistito per utilizzare un gestore di password e non hai ancora seguito il consiglio. Ora, Chrome ed Edge vengono in soccorso con una gestione delle password potenziata integrata direttamente nei browser.

Microsoft giovedì ha annunciato un nuovo generatore di password per Edge 88 rilasciato di recente. Le persone possono utilizzare il generatore quando si registrano per un nuovo account o quando si cambia una password esistente. Il generatore fornisce un menu a discesa nel campo della password. Facendo clic sul candidato lo seleziona come password e lo salva in un gestore di password integrato nel browser. Le persone possono quindi fare in modo che la password venga inviata agli altri dispositivi utilizzando la funzione di sincronizzazione della password di Edge.

Come ho spiegato per anni, le stesse cose che rendono le password memorabili e facili da usare sono le stesse cose che le rendono facili da indovinare per gli altri. I generatori di password sono tra le fonti più sicure di password complesse. Piuttosto che dover pensare a una password veramente unica e difficile da indovinare, gli utenti possono invece fare in modo che un generatore lo faccia correttamente.

“Microsoft Edge offre un generatore di password complesse integrato che puoi utilizzare quando ti registri per un nuovo account o quando cambi una password esistente”, hanno scritto i membri del team di Microsoft Edge. “Basta cercare il menu a discesa della password suggerita dal browser nel campo della password e, una volta selezionata, verrà automaticamente salvata nel browser e sincronizzata tra i dispositivi per un facile utilizzo futuro.”

Edge 88 sta anche implementando una funzionalità chiamata Monitoraggio password. Come suggerisce il nome, monitora le password salvate per assicurarsi che nessuna di esse sia inclusa negli elenchi compilati da compromissioni di siti Web o attacchi di phishing. Quando è attivato, il monitoraggio della password avviserà gli utenti quando una password corrisponde agli elenchi pubblicati online.

Il controllo delle password in modo sicuro è un compito difficile. Il browser deve essere in grado di controllare una password in un elenco ampio e in continua evoluzione senza inviare informazioni sensibili a Microsoft o informazioni che potrebbero essere rilevate da qualcuno che monitora la connessione tra l’utente e Microsoft. In un file post di accompagnamento pubblicato anche giovedì, Microsoft ha spiegato come è stato fatto esattamente.

Per non essere da meno, i membri del team di Google Chrome questa settimana ha svelato le protezioni con password dei loro. Il principale tra questi è un gestore di password più completo integrato nel browser.

“Chrome può già chiederti di aggiornare le password salvate quando accedi a siti web”, hanno scritto i membri del team di Chrome. “Tuttavia, potresti voler aggiornare più nomi utente e password facilmente, in un unico comodo posto. Ecco perché a partire da Chrome 88, puoi gestire tutte le tue password ancora più velocemente e più facilmente nelle Impostazioni di Chrome su desktop e iOS (anche l’app Android di Chrome riceverà presto questa funzione). “

Chrome 88 semplifica anche il controllo se le password salvate sono finite nei dump delle password. Mentre il controllo delle password è arrivato su Chrome l’anno scorso, è ora possibile accedere alla funzione utilizzando un controllo di sicurezza.

Molte persone si sentono più a loro agio nell’usare un gestore di password dedicato perché offrono più funzionalità rispetto a quelle integrate nel browser. La maggior parte dei manager dedicati, ad esempio, lo rendono facile da usare parole di dadi in modo sicuro. Con il confine tra browser e gestori di password che inizia a sfocarsi, è probabile che sia solo una questione di tempo prima che i browser offrano funzionalità di gestione più avanzate.

Questa storia è apparsa originariamente su Ars Technica.


Altre fantastiche storie WIRED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *