Il conduttore radiofonico e televisivo Larry King muore a 87 anni

Il conduttore televisivo e radiofonico di lunga data Larry King è morto sabato al Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles. Aveva 87 anni. Ora Media, che King ha co-fondato nel 2012, ha confermato la notizia in un tweet all’account Twitter @KingsThings. Una causa di morte non era immediatamente disponibile sabato, ma secondo quanto riferito lo era stato ricoverato di recente con COVID-19.

“Larry ha sempre considerato i soggetti delle interviste come i veri protagonisti dei suoi programmi”, si legge nella dichiarazione di Ora. “Sia che intervistasse un presidente degli Stati Uniti, un leader straniero, una celebrità, un personaggio pieno di scandali o un uomo qualunque, a Larry piaceva porre domande brevi, dirette e semplici”.

King ha iniziato la sua carriera in una radio locale in Florida negli anni ’50, secondo il New York Times obituary, e nel 1978 ha iniziato uno spettacolo radiofonico nazionale. Tra il 1985 e il 2010, King ha ospitato Larry King dal vivo sulla CNN, con ospiti che spaziano da leader politici e imprenditoriali a celebrità, vittime di crimini e figure religiose. Ha affermato con orgoglio di non essersi preparato per le sue interviste, che spesso hanno avuto una sensazione improvvisata.

“Non fingo di sapere tutto” King ha detto al Associated Press in un’intervista del 1995. “Non, ‘Che ne dici di Ginevra o Cuba?’ Chiedo, ‘Mr. Presidente, cosa non le piace di questo lavoro? O “Qual è l’errore più grande che hai fatto?” È affascinante. “

Larry King dal vivo è stato il talk show televisivo più apprezzato per un certo periodo, vincendo un Peabody Award nel 1992. Nel 2012, ha lanciato un nuovo programma, Larry King Now sulla Ora TV on demand. In seguito divenne noto per a serie di spot pubblicitari. Il suo account Twitter @kingsthings è diventato una versione virtuale della sua colonna di giornale sindacata, dove ha lasciato pensieri e osservazioni casuali come “Immagino sia difficile ma non possono fare bagni più grandi sugli aerei?” e “Gli hot dog kosher sono i migliori hot dog. ” contrassegnare i tweet con # itsmy2cents.

King aveva una vita personale colorata; figlio di immigrati, è nato Lawrence Zeiger a Brooklyn nel 1933, e alla fine è finito a Miami, dove ha avuto il suo primo concerto radiofonico in onda. Ha lottato con i debiti di gioco e ha dichiarato bancarotta due volte. Nel 1971, King dovette affrontare accuse di frode che furono successivamente ritirate, ma che gettarono un velo sulla sua carriera per alcuni anni.

La scorsa estate, due dei figli di King morirono a poche settimane l’uno dall’altro; A Chaia King, 52 anni, era stato diagnosticato un cancro ai polmoni e Andy King, 65 anni, ha avuto un attacco di cuore.

King stesso fu afflitto da problemi di salute nei suoi ultimi anni che includevano diversi attacchi di cuore e un intervento chirurgico di bypass quintuplo nel 1987. Un tempo era un forte fumatore, King era diagnosticato con cancro ai polmoni nel 2017.

King è sopravvissuto dai suoi figli Larry Jr., Chance e Cannon. Gli accordi per il funerale saranno annunciati in una data successiva, secondo Ora Media.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *