I giocatori di una nuova Super League verrebbero esclusi dalla Coppa del Mondo


Dall’estate Perez ha trovato un nuovo alleato in Joel Glazer, il presidente del Manchester United, che ha anche unito le forze con i proprietari americani del Liverpool nel tentativo di forzare i cambiamenti alla Premier League a beneficio della sua squadra. Glazer ha promosso l’idea della Super League, secondo le persone a conoscenza delle discussioni. Un portavoce dello United ha detto che la squadra non commenterà.

L’annuncio congiunto della FIFA e delle sei confederazioni segue i colloqui di lunedì tra Infantino e il suo omologo alla UEFA, Aleksander Ceferin. I due uomini hanno avuto una relazione instabile dal 2018, quando Infantino ha annunciato le sue ambizioni per le competizioni per club della FIFA e crescenti suggerimenti sul suo coinvolgimento nei colloqui separatisti. Infantino ha sempre negato pubblicamente qualsiasi interesse a sostenere una fuga europea.

Ceferin ha lanciato frequentemente broadsides contro le discussioni della Super League. “Sarebbe difficile pensare a uno schema più egoista ed egoista”, ha detto dopo aver discusso un’iterazione di una fuga. “Chiaramente rovinerebbe il calcio in tutto il mondo; per i giocatori, per i fan e per tutti coloro che hanno a che fare con il gioco, il tutto a beneficio di un numero esiguo di persone “.

Le proposte della UEFA per la nuova versione della Champions League fanno molto per soddisfare le richieste dei più grandi club per un torneo ampliato. Se concordato, il torneo sarà caratterizzato da 36 squadre invece delle 32 attualmente presenti, con due di quei posti riservati a squadre che hanno avuto storicamente successo nelle competizioni europee ma non sono riuscite a soddisfare i criteri di qualificazione. Ciò significherebbe la possibilità di un ritorno all’azione di alto livello per artisti come il Milan, un peso massimo del calcio che è caduto in tempi difficili. Le riforme della UEFA eliminerebbero anche l’attuale fase di apertura in cui le squadre sono divise in otto gironi da quattro, e le collocheranno invece in un unico tavolo, con le qualificazioni per gli eliminazioni determinate dai risultati dopo che ogni squadra ha giocato fino a 10 partite.

L’accesso alla competizione, a differenza della Super League, sarebbe in gran parte dai campionati nazionali, garantendo che rimangano rilevanti.

The European Leagues, un gruppo ombrello per molte delle leghe del continente, ha rilasciato una dichiarazione in cui approva la dichiarazione contro la Super League da parte degli organi di governo.

“Il consiglio di amministrazione delle leghe europee ha discusso l’iniziativa di alcune squadre di calcio europee di creare una Super League europea chiusa per un numero limitato di club simili a quei modelli di franchising che operano in Nord America”, ha detto il gruppo.

“La UEFA e le altre Confederazioni calcistiche di tutto il mondo, insieme alla FIFA, hanno pubblicato una forte dichiarazione contro questa iniziativa e le nostre leghe affiliate sostengono all’unanimità questa dichiarazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *