Migliaia di honduregni avanzano a piedi in carovane dirette negli Stati Uniti | Notizie sulla migrazione


Circa 8.000 persone hanno iniziato a lasciare l’Honduras venerdì presto, in fuga dalla violenza, dalla povertà e dai recenti disastri naturali.

Migliaia di honduregni si stanno facendo strada a piedi attraverso il Guatemala nella speranza di raggiungere gli Stati Uniti, hanno detto le autorità sabato, mentre fuggono dalla violenza e dalle difficoltà economiche aggravate dalla pandemia COVID-19 e dalle recenti tempeste mortali.

L’autorità per l’immigrazione del Guatemala ha dichiarato sabato che tra i 7.000 e gli 8.000 migranti e richiedenti asilo sono entrati nel paese da venerdì e si stavano dirigendo verso il Messico.

“Non abbiamo nulla da nutrire per i nostri figli, e migliaia di noi sono stati lasciati a dormire per strada”, Maria Jesus Paz, madre di quattro bambini che ha detto di aver perso la casa a causa degli uragani che hanno colpito l’America centrale a novembre. , ha detto all’agenzia di stampa Reuters.

“Questo è il motivo per cui prendiamo questa decisione, anche se sappiamo che il viaggio potrebbe costarci la vita”, ha aggiunto.

La prima carovana di migranti dell’anno mira a raggiungere gli Stati Uniti, dove molti sperano che il presidente eletto Joe Biden sarà più accogliente nei confronti dei richiedenti asilo del presidente Donald Trump, che ha supervisionato una repressione dell’immigrazione.

I migranti che sperano di raggiungere il confine statunitense camminano lungo un’autostrada a Chiquimula, in Guatemala [Delmer Martinez/The Associated Press]

Biden, che entrerà in carica mercoledì, ha promesso “un sistema di immigrazione giusto e umano”.

Ma Guatemala, Messico e Honduras hanno un accordo con gli Stati Uniti per fermare i flussi migratori diretti a nord, e le autorità messicane e centroamericane hanno coordinato misure di sicurezza e salute pubblica volte a scoraggiare la migrazione di massa non autorizzata in tutta la regione.

Il commissario ad interim della US Customs and Border Protection (CBP), Mark Morgan, ha avvertito la gente l’8 gennaio di non unirsi alla carovana. “Non sprecate il vostro tempo e denaro e non mettete a rischio la vostra sicurezza e salute”, ha detto Morgan in una dichiarazione.

“Ai gruppi di carovane di migranti non sarà permesso di dirigersi a nord in violazione della sovranità, degli ordini di sanità pubblica e delle leggi sull’immigrazione delle rispettive nazioni in tutta la regione”, ha detto.

Guatemala, Honduras e Messico hanno schierato migliaia di soldati e poliziotti antisommossa volti a bloccare il passaggio dei migranti.

Venerdì, i militari guatemaltechi hanno arrestato centinaia di persone, comprese molte famiglie con bambini piccoli.

Gli honduregni che prendono parte a una nuova carovana di migranti cercano di attraversare il confine a El Florido, in Guatemala [Luis Echeverria/Reuters]

Tuttavia, la carovana è cresciuta notevolmente da quando è partita venerdì presto.

Eduaro Lanza, 28 anni, ha raccontato all’agenzia di stampa AFP di aver sognato di vivere in un paese dove persone di diverso orientamento sessuale possono vivere con dignità, “rispetto… e un’opportunità di lavoro”.

Un altro membro della carovana, Norma Pineda, 51 anni, ha detto all’agenzia di stampa che vive per strada dai tempi degli uragani.

“Partiamo perché non c’è lavoro, né sostegno statale. Abbiamo bisogno di cibo, vestiti “, ha detto.

In una dichiarazione di venerdì, il Comitato internazionale per la Croce Rossa ha dichiarato: “La combinazione di COVID-19, esclusione sociale, violenza e disastri legati al clima che si verificano nello stesso momento con una grandezza raramente vista prima in America centrale solleva nuovi aiuti umanitari sfide. “



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *