L’allenatore dei patrioti Belichick rifiuta il premio presidenziale


Ma la divisione di Trump ha ripetutamente messo i Patriots in una posizione scomoda, in particolare nel 2017. Pochi mesi dopo la visita della squadra alla Casa Bianca, il presidente ha ripetutamente criticato la NFL ei suoi proprietari per non aver licenziato i giocatori che si erano inginocchiati durante il gioco della nazionale. inno per protestare contro l’ingiustizia sociale e la brutalità della polizia contro gli afroamericani.

Due anni dopo, dopo che i Patriots vinsero un altro titolo e molti giocatori si opposero pubblicamente al presidente, non fecero il viaggio a Washington a causa di quello che dicevano fossero conflitti di programmazione.

Kraft conosce Trump da decenni e lo considera un amico, ma ha anche dato soldi a candidati democratici e cause liberali.

Brady, che ora è con i Tampa Bay Buccaneers, ha tenuto brevemente un berretto rosso “Make America Great Again” nel suo armadietto, ma lo ha rimosso dopo che gli era stato chiesto dai giornalisti.

Belichick parla raramente pubblicamente di questioni oltre al calcio, per non parlare della politica americana. Ma ha rotto il suo silenzio per sollecitare il governo federale a sostenere gli armeni nel loro conflitto con l’Azerbaigian per la regione contesa di Nagorno-Karabakh. In un video pubblicato su Instagram in ottobre, Belichick ha chiesto donazioni al Fondo Armenia. Poche settimane dopo, ha detto che sperava che gli Stati Uniti avrebbero intrapreso un’azione contro la Turchia e l’Azerbaigian “per i loro attacchi non provocati e mortali contro gli armeni”, secondo Il Boston Globe.

Belichick, però, non ha chiamato per nome il presidente, che considera un amico.

Non è noto se Belichick consideri ancora Trump un amico dopo aver esortato i sostenitori a prendere d’assalto il Campidoglio.

Molti presidenti hanno conferito la medaglia presidenziale della libertà a personaggi dello sport. La scorsa settimana, Trump lo ha consegnato postumo alla golfista Babe Didrikson Zaharias, così come ad altri due giocatori di golf, Annika Sorenstam e Gary Player, che ha giocato a golf con il presidente nel 2019. L’ex allenatore di calcio Lou Holtz, Tiger Woods e Mariano Rivera, il sollievo di lunga data degli Yankees, sono tra una lunga lista di altri a ricevere il premio da Trump.

Il premio è per “contributi particolarmente meritori alla sicurezza o agli interessi nazionali degli Stati Uniti, alla pace nel mondo o ad altri importanti sforzi pubblici o privati”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *