‘Cosa importante’: Taiwan accoglie con favore la mossa degli Stati Uniti sulle interazioni ufficiali | Notizie di politica


Joseph Wu afferma che la mossa degli Stati Uniti per allentare le restrizioni decennali verso l’isola, che la Cina rivendica come propria.

Il ministro degli Esteri di Taiwan Joseph Wu ha affermato lunedì che le relazioni con gli Stati Uniti sono state elevate a una partnership globale dopo che gli Stati Uniti si sono mossi per revocare le restrizioni decennali alle interazioni diplomatiche e si sono preparati a inviare il loro ambasciatore delle Nazioni Unite sull’isola.

Wu ha detto ai giornalisti a Taipei che la decisione del Segretario di Stato uscente Mike Pompeo, appena un giorno dopo che gli Stati Uniti avevano annunciato che l’ambasciatore alle Nazioni Unite Kelly Craft avrebbe visitato l’isola questa settimana, era una “cosa importante”.

La Craft dovrebbe incontrare giovedì il presidente di Taiwan Tsai Ing-wen, ha detto Wu.

“Le relazioni Taiwan-USA sono state elevate a una partnership globale”, ha detto ai giornalisti. “Il ministero degli Esteri non abbasserà la guardia e spererà di continuare a promuovere lo sviluppo dei legami Taiwan-Stati Uniti”.

La visita e l’allentamento delle restrizioni arrivano meno di due settimane prima che il presidente eletto degli Stati Uniti Joe Biden si insedi formalmente ed è probabile che alimenterà la rabbia in Cina, che considera Taiwan come un proprio territorio e ha lavorato per mantenere l’isola isolata. il palcoscenico mondiale.

Sebbene gli Stati Uniti, come la maggior parte dei paesi, non abbiano legami ufficiali con Taiwan, sono tenuti per legge a fornirgli i mezzi per difendersi e sotto il presidente Donald Trump hanno intensificato le vendite di armi e attrezzature e inviato alti funzionari a Taipei in mosse. che hanno attirato la condanna dalla Cina.

Annunciando la mossa sabato, Pompeo ha detto che il governo degli Stati Uniti ha avuto limitate interazioni diplomatiche “unilateralmente” come parte di “un tentativo di placare il regime comunista a Pechino” e la situazione non potrebbe più continuare.

Craft diventerà il più anziano funzionario statunitense mai visitato a Taiwan quando arriverà sull’isola mercoledì. Le precedenti visite ad alto livello di funzionari statunitensi hanno coinciso con una maggiore attività militare cinese nello Stretto di Taiwan.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *