Biden ottiene il secondo colpo COVID mentre gli Stati Uniti aumentano le vaccinazioni | Notizie sulla pandemia di coronavirus


Il presidente eletto Joe Biden lunedì ha ricevuto la sua seconda dose di vaccino contro il coronavirus, tre settimane dopo aver ricevuto la prima, in mezzo a un lento lancio di vaccinazioni a livello nazionale per affrontare una pandemia che continua a crescere negli Stati Uniti.

Biden si tolse la giacca sportiva per rivelare una maglietta scura a maniche corte sotto e disse: “Pronti, partenza, via”.

Biden ha ottenuto il suo primo colpo il 21 dicembre in una procedura televisiva. Il virus ha ora ucciso quasi 375.000 persone negli Stati Uniti e continua a sconvolgere la vita in tutto il paese.

Gli operatori sanitari preparano le loro attrezzature come una “ superstazione della vaccinazione ”, costruita per vaccinare 5.000 persone al giorno contro la malattia del coronavirus (COVID-19), apre a San Diego, California, Stati Uniti [Mike Blake/Reuters]

Nei commenti ai giornalisti dopo il suo colpo, Biden ha affermato di avere fiducia che il suo team COVID-19 possa raggiungere obiettivi ambiziosi in termini di tassi di vaccinazione dopo che entrerà in carica il 20 gennaio. Il presidente eletto ha detto che la sua amministrazione metterà in atto una campagna di vaccinazione aggressiva. , con l’obiettivo di somministrare 100 milioni di dosi di vaccino nei primi 100 giorni. Ha anche chiamato l’attuale tasso di migliaia di persone che muoiono ogni giorno “oltre il limite”.

A partire da lunedì, quasi nove milioni di americani avevano ricevuto il loro primo colpo, o il 2,7 per cento della popolazione degli Stati Uniti, secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC). Gli esperti hanno affermato che fino all’85% della popolazione dovrà essere vaccinato per ottenere l ‘”immunità di gregge” e sconfiggere l’epidemia.

Alcuni esperti di salute pubblica hanno notato che nessuno stato degli Stati Uniti si è avvicinato a esaurire le sue assegnazioni federali di vaccini fino ad ora, secondo i dati del CDC.

Negli ultimi giorni gli Stati hanno ampliato la capacità vaccinale con la conversione ad hoc di impianti sportivi, sale congressi e scuole vuote in centri vaccinali.

Molti stati stanno rispondendo aprendo la fila agli altri e accelerando il ritmo delle vaccinazioni, in alcuni casi offrendo loro 24-7 [Mike Blake/Reuters]

“Ogni colpo al braccio è un passo più vicino alla fine di questa pandemia”, ha detto il governatore del Michigan Gretchen Whitmer.

Molti stati stanno rispondendo aprendo la linea e accelerando il ritmo delle vaccinazioni, in alcuni casi offrendo loro 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana.

A New York City, epicentro dell’epidemia all’inizio dello scorso anno, sono stati aperti due siti 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e si prevede che molti altri saranno operativi nelle prossime due settimane. Gli appuntamenti per il turno da mezzanotte alle 4 del mattino di martedì sono stati raggiunti rapidamente, ha detto il sindaco Bill de Blasio. Da lunedì, lo stato ha iniziato a offrire vaccini a persone con più di 75 anni, insegnanti, lavoratori dei trasporti e altri lavoratori in prima linea.

L’Arizona, con il più alto tasso di diagnosi di COVID-19 negli Stati Uniti, ha pianificato di erogare iniezioni a partire da lunedì in un’operazione drive-through 24 ore su 24 allo stadio suburbano di Phoenix. Vengono offerte riprese a persone di età pari o superiore a 75 anni, insegnanti, polizia e vigili del fuoco.

In Texas, la contea di Dallas avrebbe dovuto aprire lunedì un “megasite” di vaccini nell’area in cui si tiene la Texas State Fair.

Le persone si mettono in fila per ricevere una dose del vaccino contro la malattia da coronavirus (COVID-19) in un centro di vaccinazione aperto 24 ore su 24 presso il Brooklyn Army Terminal a Brooklyn, New York, USA [Brendan McDermid/Reuters]

Detroit sta trasformando il suo centro congressi TCF in un centro di vaccinazione a partire da mercoledì, con funzionari che pianificano di programmare 20.000 appuntamenti durante il prossimo mese per le persone di 75 anni e più. Anche gli agenti di polizia e gli autisti di autobus possono iniziare a vaccinarsi lì alla fine della settimana.

“Continueremo ad aumentare le nostre vaccinazioni nella misura massima consentita dalla fornitura”, ha detto il sindaco di Detroit Mike Duggan.

In California, uno dei punti caldi più mortali degli Stati Uniti, lunedì le autorità hanno aperto un drive-through “superstazione vaccinale” in un parcheggio dove l’obiettivo è quello di vaccinare 5.000 operatori sanitari al giorno. Le persone rimarranno nei loro veicoli mentre viene data loro una ripresa e verrà chiesto di rimanere per 15 minuti in modo che possano essere osservate per eventuali reazioni.

In California sono state somministrate circa 584.000 dosi, pari a circa l’1,5% della popolazione.

La Florida, il rifugio per anziani di lunga data con una delle maggiori concentrazioni di anziani nel paese, sta usando l’Hard Rock Stadium di Miami Gardens per dispensare colpi.

Il governatore Ron DeSantis si è mosso per aprire le vaccinazioni in modo più ampio alle persone di 65 anni e oltre.

I roll-out sono stati irregolari nelle contee dello stato, ma hanno incontrato un’enorme domanda, con alcuni anziani in fila al freddo o che dormono nelle loro auto durante la notte.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *