Sei morti, quasi 50.000 evacuati in Malesia inondazioni | Notizie meteorologiche


Le autorità hanno intensificato le operazioni di salvataggio dopo che i locali si sono lamentati di doversi arrangiare da soli all’inizio di questa settimana.

Almeno sei persone sono morte e quasi 50.000 sono state evacuate in Malesia dopo che le piogge monsoniche hanno colpito la costa orientale del paese, hanno detto le autorità, provocando quella che i residenti hanno descritto come la peggiore inondazione in mezzo secolo.

Le autorità hanno intensificato le operazioni di soccorso dopo che i locali si sono lamentati di doversi arrangiare da soli all’inizio di questa settimana.

Le forti piogge hanno continuato a colpire la regione venerdì, aumentando il numero di persone che abbandonano le loro case a più di 47.000, hanno detto i funzionari.

“Ho perso tutto. L’acqua ha coperto il mio tetto ”, ha detto all’AFP Tan Kong Leng, operaio di 59 anni, con le lacrime agli occhi.

La regione sperimenta ogni anno inondazioni ed evacuazioni di massa durante la stagione delle piogge, ma quelli nelle aree colpite hanno affermato che quest’anno è il peggiore degli ultimi decenni.

Molte strade, inclusa la principale superstrada che collega gli stati della costa orientale, sono state chiuse.

Lo Stato più colpito è Pahang, dove negli ultimi giorni sono state evacuate circa 27.000 persone, secondo il dipartimento dell’assistenza sociale.

Mercoledì, in un villaggio di Pahang tagliato dalle inondazioni, i residenti sono stati evacuati con un escavatore, mentre altri sono stati costretti a nuotare in acque profonde.

Tan, l’operaio e sua moglie si rifugiarono nella sua fabbrica di compensato. Ebbero solo pochi minuti per mettere i vestiti in macchina e fuggire su un terreno più elevato prima che le acque in rapida ascesa inghiottissero la loro casa.

“Sono triste. Tutti i miei accessori e gli impianti sono stati distrutti. La mia più grande paura è che nei prossimi giorni pioverà ancora. Guarda! Ci sono nuvole scure che si muovono velocemente “, ha detto.

In uno dei distretti pesantemente colpiti a Pahang, i residenti si sono lamentati del fatto che i canali di scolo stretti e pieni di rifiuti hanno aggravato le inondazioni.

Muhammad Fadzil Wahab, residente a Mentakab, ha detto che lui e altri locali hanno formato le proprie unità di pattuglia per prevenire irruzioni nelle case.

“Perlustriamo l’intero villaggio allagato di notte con le nostre piccole barche e le luci delle torce”, ha detto all’AFP.

“I miei familiari sono al sicuro nei centri di evacuazione.”

Aggiungendo alla complessità degli sforzi di salvataggio, la Malesia ha visto un aumento dei casi di coronavirus, segnalando il suo più grande aumento giornaliero giovedì.

Ma Fadzil ha detto che gli aiuti del governo hanno iniziato ad aumentare, comprese barche e camion militari.

“[Thank God], cibo, barche e assistenza medica sono ora disponibili “, ha detto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *