Il combattente dell’UFC Irwin Rivera è stato arrestato per aver accoltellato le sue sorelle


Combattente UFC Irwin Rivera è stato arrestato giovedì 7 gennaio per aver accoltellato le sue due sorelle a Boynton Beach, in Florida.

Secondo i registri online, l’artista marziale misto di 31 anni è stato accusato di due capi di omicidio premeditato di primo grado. Tuttavia, secondo un rapporto sull’incidente ottenuto da ESPN, è stato accusato di due capi di imputazione di tentato omicidio.

È stato preso in custodia dal dipartimento di polizia di Boynton Beach senza alcuna cauzione.

Secondo il rapporto di ESPN, una donna di 22 anni e una donna di 33 anni sono state trovate vive con più coltellate e portate in ospedale. La donna più giovane ha riportato ferite alla testa, alla schiena e al braccio, mentre la donna più anziana è stata pugnalata al viso, alla schiena, alle braccia e alle mani.

I documenti mostrano che Irwin è fuggito dalla scena ma è stato successivamente arrestato e ha confessato alla polizia: “Ho ucciso le mie sorelle”. La polizia dice che l’atleta, che ha usato un “tirapugni” nel presunto incidente, ha detto alle autorità di essere stato costretto da un “potere superiore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *