Sony inizierà a vendere i suoi display virtuali in stile mandaloriano

Sony ha annunciato che inizierà a vendere una serie di display modulari che possono essere utilizzati per creare set cinematografici digitali (attraverso The Hollywood Reporter). Se questo tipo di tecnologia sembra familiare, potrebbe essere perché Industrial Light & Magic ed Epic Games hanno costruito set simili per aiutare a creare Il Mandaloriano.

I display fanno parte della linea Crystal LED di Sony, che sono pannelli modulari che utilizzano MicroLED e in precedenza erano commercializzati come utilizzati per la segnaletica. La tecnologia e la modularità dello schermo consentono di realizzare display enormi utilizzando un gruppo di pannelli collegati a un controller. È utile se stai cercando di creare un set virtuale di display.

Quelli annunciati oggi fanno parte della nuova serie B e sono commercializzati come utili per la produzione cinematografica: hanno un rivestimento antiriflesso e sono luminosi. Sony afferma che possono operare a 1.800 nit. Il Pro Display XDR di Apple raggiunge i 1.600 nit ed è uno schermo incredibilmente luminoso. (La “XDR” nel Pro Display XDR di Apple sta in realtà per “gamma dinamica estesa”, una funzione della luminosità che può ottenere.)

Uno dei vantaggi di costruire il tuo sfondo con i display è che la luce che emettono rende più facile convincere il pubblico che i tuoi attori sono effettivamente . Con i tradizionali set con schermo verde, lo sfondo è di un colore piatto e solido e devi illuminare i tuoi attori come se lo sfondo esistesse davvero. Quando usi gli schermi, tuttavia, lo sfondo è già presente e fornisce luce.

A titolo di esempio totalmente inventato, immaginiamo un personaggio seduto in un deserto al tramonto. Se tu stavamo girando su uno schermo verde, dovresti avere un sacco di luci impostate per simulare come sarebbe l’attore se fosse effettivamente fuori. Tuttavia, se utilizzi schermi, puoi fare affidamento principalmente su quelli per generare quella luce per te, rendendo più facile ottenere uno scatto dall’aspetto realistico (puoi vederlo accadere in questo video dietro le quinte).

L’uso dei display può anche significare riflessioni più realistiche. Se il nostro personaggio ipotetico nell’esempio indossasse, diciamo, un casco leggermente riflettente e stessimo girando su uno schermo verde, rifletterebbe quel colore verde. Gli artisti degli effetti visivi sarebbero dovuti tornare più tardi e far sembrare che l’elmo riflettesse effettivamente il deserto. Con gli schermi, tuttavia, il casco può riflettere le immagini visualizzate intorno ad esso, non è richiesto alcun post-lavoro. Quando stavo girando cortometraggi a scuola, usavamo normali vecchi televisori per ottenere riflessioni ed evitare di fare il post-lavoro, ma puoi immaginare che questi pannelli avrebbero prodotto risultati leggermente migliori.

Sony afferma che questi display sono in grado di offrire frame rate elevati e 3D, quindi c’è molta flessibilità nel tipo di segnale che puoi fornire loro. Sta progettando di renderli disponibili “in estate”, ma non ha ancora rilasciato un prezzo. Dato che si tratta di prodotti di livello professionale (la serie B è stata “sviluppata in collaborazione con Sony Pictures Entertainment”, la divisione di produzione cinematografica di Sony), è probabilmente una situazione del tipo “se devi chiedere, non te lo puoi permettere”. Ma anche se non ne comprerai uno tu stesso, potresti presto guardare film e spettacoli prodotti utilizzando questi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *