Lenovo insegue il sogno di realizzare un PC Nintendo Switch con il concetto LaVie Mini

Ogni anno al CES vediamo dispositivi pensati per collegare i mondi dei giochi portatili e per PC. Quest’anno sono Lenovo e NEC che stanno ancora inseguendo quel sogno con LaVie Mini. Il dispositivo è un concept ibrido di console di gioco portatile-portatile e include un touchscreen, controller e accessori per dock.

Per chi non conosce il nome, LaVie è una joint venture tra Lenovo e NEC e, sebbene la maggior parte dei suoi prodotti non arrivi negli Stati Uniti, in passato ha avuto alcuni successi al CES incentrati sui laptop ultraleggeri.

Di per sé, LaVie Mini sembra essere un computer ragionevolmente potente e compatto. Il dispositivo, se fosse reale, avrebbe un touchscreen da 8 pollici con una risoluzione di 1920 x 1200 e un processore Intel di 11a generazione con grafica Xe. Certo, non c’è davvero spazio per un trackpad, ma il concept design lascia spazio a un sensore tattile ottico alla Blackberry.

Questo dimostra solo che l’oro può avere un bell’aspetto su un computer se lo fai bene.
Immagine: Lenovo

Ma agire come un laptop non è davvero il motivo per cui esiste questo concetto. Esiste per inseguire il sogno di avere un computer da gioco portatile, uno più potente dei dispositivi per cui Nintendo è famosa.

LaVie ha anche creato un accessorio per controller di gioco, che si collega al laptop dopo aver ripiegato la tastiera. Il controller ha gli stessi pulsanti e layout del gamepad Xbox, quindi sarà familiare a molti giocatori, anche se il peso probabilmente non lo sarà: il laptop pesa 1,28 libbre senza il controller allegato. Per fare un confronto, il Nintendo Switch è di 0,88 sterline con il Joy-Con allegato.

Tuttavia, non iniziare ancora ad andare in palestra per rinforzare gli avambracci. Al momento, non è stato annunciato alcun prezzo o data di uscita per Mini. Abbiamo visto molti produttori di PC inventare concetti e idee simili per computer da gioco portatili al CES.

La maggior parte, come il concetto di UFO di Alienware dell’anno scorso, non finisce mai per arrivare sul mercato, poiché questi prototipi spesso non si occupano di realizzare prodotti di consumo praticabili e più di sperimentare nuove idee e fattori di forma e ottenere la necessaria attenzione della stampa durante il CES . Alcuni sono in vendita ma non finiscono per attirare un numero sufficiente di giocatori per avere davvero un impatto, come Razer Edge o il palmare Nvidia Shield iniziale.

Eppure è facile capire perché le aziende continuano a tornare all’idea di un computer che ti consente di giocare ovunque con giochi di qualità per PC. Il Nintendo Switch ha dimostrato che, se fatto bene, i giochi portatili possono offrire un’esperienza di qualità da console da salotto di cui le persone non ne hanno mai abbastanza. Chi non vorrebbe poter giocare mentre sono in giro, poi tornare a casa, mettere lo stesso dispositivo in un dock collegato alla propria TV e riprendere da dove si erano interrotti?

Questa è un’esperienza, a proposito, che LaVie Mini supporterebbe con il suo accessorio dock opzionale se dovesse mai arrivare sul mercato.

Collegato, il computer potrebbe trasmettere 4K 60Hz a una TV, anche se probabilmente non avrebbe il potere di eseguire giochi a quella risoluzione.
Immagine: Lenovo

Per ora, quell’esperienza (almeno per le persone che vogliono che quel dispositivo sia un PC) rimarrà probabilmente al di fuori del regno dei prodotti che possono effettivamente acquistare. Ma LaVie Mini mostra che il sogno è ancora vivo e potrebbe effettivamente diventare realtà prima o poi. Per ora, dovremo aspettare fino al CES della prossima settimana per vedere se LaVie rilascia ulteriori dettagli sulla Mini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *