Gli Stati Uniti vedono ricoveri COVID record mentre le vaccinazioni sono in ritardo | Notizie sulla pandemia di coronavirus


Mercoledì più americani sono stati ricoverati in ospedale con COVID-19 che in qualsiasi momento dall’inizio della pandemia, poiché le infezioni totali da coronavirus hanno superato la soglia dei 21 milioni, le morti sono aumentate vertiginosamente in gran parte degli Stati Uniti e uno storico sforzo di vaccinazione è rimasto indietro.

I ricoveri US COVID-19 hanno raggiunto un record di 131.215 mercoledì, secondo a conteggio da The COVID Tracking Project, mentre 3.664 sono morti martedì secondo la Johns Hopkins University, uno dei più alti numeri di morti in un solo giorno della pandemia.

Nella più colpita California, le autorità sanitarie pubbliche hanno ordinato agli ospedali in più di una dozzina di contee meridionali e centrali sopraffatte da pazienti COVID-19 di sospendere gli interventi chirurgici elettivi per almeno tre settimane.

L’ordine, emesso nella tarda mattinata di martedì dal Dipartimento della sanità pubblica dello Stato, si applica a 14 contee, tra cui Los Angeles, Orange e San Diego, dove la capacità di terapia intensiva ospedaliera è stata notevolmente ridotta.

Nella più colpita California, le autorità sanitarie pubbliche hanno ordinato agli ospedali in più di una dozzina di contee meridionali e centrali sopraffatte da pazienti COVID-19 di sospendere gli interventi chirurgici elettivi per almeno tre settimane [Mike Blake/Reuters]

I casi totali di COVID-19 negli Stati Uniti hanno superato i 21 milioni mercoledì, secondo la Johns Hopkins University e con molti sistemi sanitari prossimi al punto di rottura la pressione sui funzionari statali e locali sta aumentando per accelerare la distribuzione dei due vaccini autorizzati da Pfizer e Moderna.

La mancanza di un progetto federale per il passaggio finale cruciale di fornire i vaccini a decine di milioni di persone ha lasciato i funzionari statali e locali responsabili dello sforzo monumentale, creando un mosaico di piani diversi negli Stati Uniti.

Mercoledì il Dipartimento della salute e dei servizi umani ha affermato che il CDC fornirà 22 miliardi di dollari di finanziamenti a stati, territori e città in tutto il paese per supportare test, tracciamento dei contatti e contenimento. Di questi, 3 miliardi di dollari andranno alla vaccinazione nell’ambito dell’accordo di vaccinazione e vaccini per bambini del CDC.

“Questo finanziamento è un altro investimento tempestivo che rafforzerà gli sforzi della nostra nazione per superare la pandemia COVID-19 in America”, ha detto in una dichiarazione il direttore del CDC Robert Redfield. “In particolare ora, è fondamentale che gli stati e le comunità abbiano le risorse di cui hanno bisogno per condurre i test e per distribuire e somministrare vaccini COVID-19 sicuri e di alta qualità in modo sicuro ed equo”.

Nella città di New York, dove il sindaco Bill de Blasio e il governatore Andrew Cuomo hanno litigato sulla lenta amministrazione dei vaccini, i funzionari hanno detto mercoledì che la città sta aumentando i suoi “ hub dei vaccini ”, che includerebbero 15 sedi entro il 16 gennaio, cinque “ mega-siti ‘ tra loro [Yuki Iwamura/Reuters]

Alcuni stati hanno già chiesto risorse extra per accelerare le somministrazioni dei vaccini. Martedì il governatore della Carolina del Nord Roy Cooper ha mobilitato la guardia nazionale dello stato per “fornire supporto agli operatori sanitari locali” per distribuire più rapidamente i vaccini contro il coronavirus.

“Useremo tutte le risorse e il personale necessario”, ha detto Cooper in una dichiarazione.

Il governatore del Maryland Larry Hogan ha anche annunciato che le squadre di supporto di emergenza della Guardia Nazionale dello Stato daranno una mano ai dipartimenti sanitari locali nei loro sforzi di vaccinazione.

“Al ritmo attuale di assegnazione”, ha detto Hogan, lo stato prevede di poter iniziare a vaccinare il gruppo prioritario – persone di 75 anni e più anziani e lavoratori essenziali in prima linea – entro la fine di gennaio.

Nella città di New York, dove il sindaco Bill de Blasio e il governatore Andrew Cuomo hanno litigato sulla lenta amministrazione dei vaccini, i funzionari hanno detto mercoledì che la città sta aumentando i suoi “centri di vaccinazione”, che includeranno 15 sedi entro il 16 gennaio, cinque “mega-siti”. ” tra loro. I siti avranno la capacità di vaccinare 100.000 newyorkesi a settimana, hanno detto i funzionari.

L’obiettivo ambizioso arriva mentre la città ha amministrato circa 10.000 tiri martedì, secondo i dati pubblicati mercoledì.

De Blasio ha anche detto in una conferenza stampa che gli assistenti sanitari domestici e alcuni membri del dipartimento di polizia di New York potrebbero ricevere il vaccino per la prima volta mercoledì.

Dopo che all’inizio di questa settimana si è incolpato i funzionari locali per il ritmo lento delle vaccinazioni in alcuni ospedali di New York, il governatore di New York Andrew Cuomo ha dichiarato mercoledì che il tasso tra il personale ospedaliero in tutto lo stato è triplicato a 30.000 vaccinazioni al giorno da lunedì [Eduardo Munoz/Reuters]

Dopo che all’inizio di questa settimana si è incolpato i funzionari locali per il ritmo lento delle vaccinazioni in alcuni ospedali di New York, Cuomo ha dichiarato mercoledì che il tasso tra il personale ospedaliero in tutto lo stato è triplicato a 30.000 vaccinazioni al giorno da lunedì.

Altri tre milioni di dosi dei due vaccini sono state inviate martedì negli Stati Uniti, ha detto in un comunicato il segretario alla Difesa ad interim Christopher Miller, portando il totale a oltre 19 milioni di dosi in 21 giorni, solo una frazione delle quali è stata somministrata finora. .

Entrambi i vaccini autorizzati richiedono due dosi, a tre o quattro settimane di distanza. Gli operatori sanitari di diversi stati questa settimana hanno iniziato a ricevere la seconda dose del vaccino Pfizer-BioNTech, che è stato approvato prima dell’iniezione di Moderna.

Sarà necessaria una straordinaria campagna di vaccinazione globale per stabilire un livello di immunità della mandria che potrebbe porre fine alla devastante pandemia che imperversa in gran parte degli Stati Uniti e in molti altri paesi, con varianti più altamente trasmissibili del virus che spuntano.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.