Il ricevitore largo dell’Alabama DeVonta Smith vince il trofeo Heisman


DeVonta Smith, il ricevitore largo la cui velocità e acrobazie hanno elettrizzato l’offesa dell’Alabama e aiutato il Crimson Tide a raggiungere la partita del campionato nazionale della prossima settimana contro l’Ohio State, ha vinto l’Heisman Trophy martedì sera.

Smith, un anziano, è stato il primo wide receiver a guadagnare l’Heisman dal 1991, quando Desmond Howard del Michigan ha conquistato il premio in una frana. Smith è il terzo vincitore dell’Alabama in 12 stagioni.

La vittoria di Smith è stata annunciata durante una cerimonia virtuale, una pandemia di coronavirus che ha reso necessaria la partenza dal rituale di un evento a New York. Smith e gli altri finalisti – i quarterback Mac Jones dell’Alabama, Trevor Lawrence di Clemson e Kyle Trask della Florida – non sapevano con certezza di essere i migliori candidati fino al 24 dicembre.

Ma né la vittoria di Smith né la sua posizione come finalista sono state una sorpresa per il football universitario.

In effetti, il nome di Smith era stato “scritto in fiamme cremisi”, come recita la canzone di lotta dell’Alabama, sin dal suo anno da matricola, quando, durante un duello con la Georgia per il campionato nazionale, ha catturato un touchdown da Tua Tagovailoa in seconda e 26 per sigillare il titolo agli straordinari.

Al secondo anno, ha registrato 693 yard di ricezione. Da junior, 1.256 – abbastanza da considerare di saltare la sua stagione da senior e di entrare nel draft della NFL. Ha concluso, tuttavia, che aveva “affari in sospeso di cui occuparsi”, che ha suggerito essere tanto un cenno verso la laurea quanto sul calcio, e rimase a Tuscaloosa.

Si è laureato in educazione durante l’estate e poi è arrivata la stagione. Ha eccelso nelle prime quattro partite, anche se ha diviso i compiti con Jaylen Waddle, un altro ricevitore stellare. Ma Waddle si è infortunato al calcio d’inizio durante la quinta partita e l’Alabama ha trasferito molto di più del peso della stagione a Smith.

“Ha creato un’opportunità unica per DeVonta Smith di essere un ragazzo in cui abbiamo diffuso la ricchezza così tanto qui negli ultimi due anni che, all’improvviso, ora può diventare un vero attore”, ha detto Steve Sarkisian , Coordinatore offensivo dell’Alabama e allenatore in arrivo in Texas.

“E ‘un ragazzo che capisce il quadro generale del gioco, non solo in una posizione o nell’altra”, ha detto Sarkisian. “Riconosce molto bene le coperture, quindi ci ha permesso di spostarlo su tutto il campo, sia che si tratti di giochi di tipo isolato, a gruppi. E la realtà è che lui sa perché chiamiamo ciò che chiamiamo e per cosa chiamiamo queste cose “.

La campagna Heisman di Smith ha subito un’accelerazione il 5 dicembre, quando l’Alabama ha visitato lo Stato della Louisiana e il wideout aveva 231 yard e un trio di touchdown. Quella notte aveva una media di quasi 29 yard per cattura, anche se il suo meglio è arrivato quando si avvicinava il primo tempo e Jones, avendo già guidato l’Alabama su un bordo 38-14, ha preso uno scatto dalla linea delle 20 yard della LSU.

Mentre Jones indietreggiava, Smith si è precipitato verso la end zone, seguito da un cornerback che era un All-American solo la scorsa stagione. Smith balzò all’indietro, allungò una mano e bloccò la palla con la mano destra guantata di bianco.

Smith ha detto la scorsa settimana che il gioco non si è distinto più di altri.

“Il mio momento preferito sono state le partite in cui è stata una partita difficile, abbiamo partecipato a un duello, e questa squadra ha continuato a riunirsi e abbiamo continuato a credere l’uno nell’altro – l’attacco credeva nella difesa, la difesa credeva nell’attacco”, Egli ha detto. “E abbiamo continuato a combattere come una squadra. Quindi nessun momento di me nello specifico, solo momenti in cui questa squadra è una cosa sola “.

Il 19 dicembre, due giorni prima della scadenza del voto di Heisman, ha registrato 15 catture, un record di partita del campionato della Southeastern Conference e 184 yard in ricezione in una vittoria contro la Florida, aggiungendo ai suoi record in Alabama.

Nel Rose Bowl di venerdì, una semifinale di College Football Playoff in questa stagione, contro Notre Dame, Smith ha preso sette passaggi per 130 yard e tre touchdown.

Fino a 927 elettori, inclusi i vincitori viventi del premio e 870 membri dei media, hanno potuto votare Heisman in questa stagione. (Il New York Times non partecipa al ballottaggio.) Smith ha vinto 447 voti al primo posto, poco più del doppio del conteggio di Lawrence, che è arrivato secondo in gara. Jones si è piazzato terzo, seguito da Trask.

Mike Locksley, allenatore del Maryland ed ex coordinatore offensivo in Alabama, ha dichiarato martedì di non essere sorpreso dalla traiettoria di Smith nell’élite dello sport e ha suggerito che era la rara superstar che sarebbe stata ricordata come il favorito degli spogliatoi.

“È umile, non si lamenta, non trova scuse”, ha detto Locksley, che ha ricordato quando Alabama ha rimuginato se uno Smith cooperativo dovesse giocare in difesa prima di rendersi conto che era troppo prezioso come ricevitore. “È l’epitome di ciò che dovrebbe essere un compagno di squadra.”

Alla domanda dopo la semifinale se avrebbe organizzato una grande riunione di famiglia per la cerimonia di Heisman, Smith ha lasciato intendere di aver visto la presentazione di questa settimana come una sorta di distrazione dalla preparazione per la partita di campionato di lunedì sera.

“Basta entrare e uscire”, ha detto. “Non sto cercando di avere troppe persone intorno. Sto solo cercando di arrivare alla prossima partita. “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.