Il Campidoglio degli Stati Uniti entra in blocco mentre i manifestanti pro-Trump irrompono

I manifestanti pro-Trump hanno preso d’assalto l’edificio del Campidoglio degli Stati Uniti, interrompendo di fatto un voto per certificare i risultati delle elezioni del 2020. Il Campidoglio è attualmente bloccato e sia il vicepresidente Mike Pence che il presidente pro tempore del Senato Chuck Grassley (R-IA) sono stati evacuati, tra gli altri legislatori.

Anche due edifici federali vicini (Cannon e Madison) sono stati evacuati così come residenze private vicino a Capitol Hill.

Le informazioni dall’interno del Campidoglio rimangono irregolari, ma sembra che la folla abbia anche violato alcuni uffici del Congresso e l’aula principale del Senato. Secondo quanto riferito, il gas lacrimogeno è stato dispiegato nella rotonda nel tentativo di proteggere l’edificio. Ci sono state anche segnalazioni di spari all’interno delle camere.

Almeno un agente di polizia del Campidoglio è stato gravemente ferito. Ci sono più agenti delle forze dell’ordine secondo quanto riferito in rotta verso l’edificio in un apparente tentativo di assicurarlo. Funzionari della DC hanno chiesto aiuto alla Guardia Nazionale per riprendere il controllo, ma la richiesta è stata respinta dal Dipartimento della Difesa, secondo un giornalista del Washington Post.

I manifestanti si sono riuniti per la prima volta questa settimana per una protesta estesa contro gli sforzi per certificare il conteggio del collegio elettorale per le elezioni presidenziali del 2020. Il presidente Donald Trump ha parlato oggi alla manifestazione, incoraggiando i partecipanti a resistere ai procedimenti del Congresso.

“Tutti noi qui oggi non vogliamo vedere la nostra vittoria elettorale rubata da democratici di sinistra radicali incoraggiati, che è quello che stanno facendo”, ha detto Trump alla folla. “Questo è quello che hanno fatto e quello che stanno facendo. Non ci arrenderemo mai, non ammetteremo mai “.

Dopo che i manifestanti hanno preso d’assalto il Campidoglio, Trump ha twittato un messaggio più conciliante: “Per favore, sostieni la nostra polizia del Campidoglio e le forze dell’ordine. Sono davvero dalla parte del nostro Paese. Stai tranquillo! “

A parte le sue implicazioni politiche, l’incidente rappresenta una violazione catastrofica e senza precedenti nella sicurezza del Congresso. In genere, i visitatori del Campidoglio degli Stati Uniti sono ampiamente controllati dalla polizia del Campidoglio per armi e altri materiali potenzialmente pericolosi. L’interruzione della sicurezza significa che nessuno dei manifestanti è stato sottoposto a tali controlli e non è chiaro se qualcuno sia armato.

Il sindaco di DC Muriel Bowser ha dichiarato il coprifuoco in tutta la città dalle 18:00 di stasera fino alle 6:00 di giovedì.

Sviluppando…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *