I giganti si fanno strada verso la vittoria, ma Washington vince la divisione


Forse non sorprende che una stagione regolare dei Giants iniziata con cinque sconfitte consecutive, una vittoria nelle prime otto partite e una sorprendente carica di fine stagione nei playoff non si sarebbe conclusa con una partita banale e di routine. No, questa stagione dei Giants sottosopra meritava di finire con un dramma avvincente, un fallimento slapstick e in definitiva una gratificante perseveranza.

La partita di domenica contro i Dallas Cowboys, con un potenziale ancoraggio post-stagionale in palio, non ha deluso. In modo frenetico, i Giants hanno trascorso quasi tutta la seconda metà cercando disperatamente di aggrapparsi a un debole vantaggio di 11 punti nel primo tempo che avevano costruito.

La tensione si è accumulata fino agli ultimi 58 secondi del regolamento, con i Giants barcollanti ancora avanti di 4 punti, quando gli ufficiali di gioco si sono rannicchiati, e poi si sono rivolti a un video replay, per decidere cosa fosse accaduto in fondo a un tamponamento causato da uno shock , armeggiare goffo correndo indietro Wayne Gallman sulla linea delle 39 yard dei Giants.

Diversi giocatori di entrambe le squadre si sono avventati su Gallman mentre sembrava sedersi goffamente direttamente sul calcio libero che gli era inspiegabilmente scivolato dalle mani alla fine di una corsa cruciale. E quando i funzionari hanno setacciato la massa di corpi contorti sopra di lui, c’era solo più confusione sul risultato quando due funzionari inizialmente indicavano direzioni separate: uno ha concesso il possesso a Dallas, l’altro ai Giants. Qualche istante dopo, gli arbitri hanno conferito e hanno stabilito che i Giants non solo avevano mantenuto il calcio, ma che Gallman aveva preso una chiave prima che avrebbe permesso loro di esaurire il tempo rimanente.

Tuttavia, seguì un’ultima, straziante revisione del replay, dopo di che la chiamata in campo non fu annullata. I Giants (6-10) avevano ottenuto una vittoria per 23-19 che ha posto fine alla serie di sette sconfitte consecutive della squadra contro Dallas (6-10). Ma ahimè, quando la Washington Football Team (7-9) ha sconfitto gli Eagles (4-11-1) domenica notte a Philadelphia e sono stati incoronati campioni dell’NFC East, le speranze di playoff dei Giants sono scadute.

Il fumble, e chi lo ha recuperato, non è stata l’unica controversa sequenza di fine partita nella partita di domenica. Con circa sette minuti dalla fine del quarto quarto, il ricevitore largo dei Giants Dante Pettis ha ottenuto un passaggio di 10 yard, che si è rivelato fondamentale quando il kicker dei Giants Graham Gano ha avviato un field goal da 50 yard nel gioco successivo che ha esteso il vantaggio dei Giants a 23-19. Ma i replay video della ricezione di Pettis sembravano mostrare che il calcio ha contattato il tappeto erboso in un modo che avrebbe giudicato il passaggio incompleto. Anche se un’incompletezza avrebbe spostato i Giants fuori dalla posizione di field goal, l’allenatore Mike McCarthy di Dallas non ha contestato il gioco.

La presa di Pettis e il canestro di Gano che ha impostato, sono diventati significativi sul possesso successivo quando Dallas ha guidato all’interno della linea delle 10 yard dei Giants a meno di due minuti dalla fine. Mentre i Cowboys sono stati respinti quando il quarterback Andy Dalton è stato licenziato dal guardalinee dei Giants Leonard Williams, se non fosse stato per il field goal di Gano, avrebbero potuto giocare in modo prudente per un tentativo di field goal che avrebbe dato loro il vantaggio. Invece, avendo bisogno di un touchdown, Dalton si è arrampicato su un terzo e 17, e di nuovo sotto la pressione della Williams, ha lanciato un passaggio disperato in end zone che è stato intercettato dal rookie safety dei Giants Xavier McKinney.

McCarthy ha detto di non aver contestato l’accoglienza di Pettis perché era “troppo vicino” e un “tipo di situazione bang-bang”. Ha aggiunto: “I tre timeout erano ovviamente di alto valore lì.”

Circa 15 minuti dopo la partita di domenica, l’allenatore dei Giants Joe Judge ha detto che sarebbe andato nel suo ufficio e avrebbe iniziato a prepararsi per i Tampa Bay Buccaneers, che i Giants avrebbero giocato nel primo turno dei playoff se gli Eagles avessero vinto domenica sera. Invece, quel lavoro non sarà più necessario, ma il giudice ha insistito che la sua valutazione della stagione dei Giants non si sarebbe mai concentrata sul fatto che i Giants fossero arrivati ​​alla postseason.

“La nostra stagione ha dimostrato che abbiamo avuto molta crescita”, ha detto Judge, l’allenatore capo dei Giants. “Ho scoperto di più sulla nostra squadra quando eravamo 0-5 e 1-7. Abbiamo mostrato molto carattere in quei momenti. “

Il giudice ha aggiunto: “Ho detto ai ragazzi quanto fossi orgoglioso di loro oggi. Abbiamo avuto un buon anno, abbiamo migliorato ogni partita “.

Il giudice ha anche detto di non essere rimasto sorpreso dai tesi momenti finali della partita di domenica.

“Sapevo che sarebbe andato fino al filo, come hanno fatto tutti i nostri giochi di divisione”, ha detto Judge.

Il gioco non è iniziato come se sarebbe stato contestato a caldo fino alla fine. All’inizio, i Giants hanno dominato, difensivamente e sorprendentemente in attacco.

Nonostante abbia segnato solo 26 punti nelle tre partite precedenti, i Giants hanno segnato un touchdown sul loro drive di apertura quando il ricevitore largo Sterling Shepard è scappato di 23 yard intorno all’estremità destra su un rovescio, anche se Gano ha mancato il tentativo di punto extra dopo il punteggio. I Cowboys hanno tagliato il vantaggio dei Giants a metà con un field goal di Greg Zuerlein da 38 yard, ma Shepard è stato il protagonista di un altro touchdown drive dei Giants, prendendo un passaggio di touchdown da 10 yard dal quarterback dei Giants Daniel Jones alla fine del secondo quarto.

Dallas è rimasto in partita con altri due field goal di Zuerlein nel primo tempo, ma i Giants hanno continuato ad attaccare, costruendo un vantaggio di 20-6 su un passaggio di touchdown da 33 yard di Jones, che ha completato 17 passaggi su 25 per 229 yard, a Pettis.

Sotto di 11 punti all’intervallo, i Cowboys sono tornati in partita quando Evan Engram, che è stato recentemente selezionato per il Pro Bowl, non è riuscito a prendere un preciso passaggio di Jones al centro all’inizio del terzo quarto. Il cattivo gioco di Engram è stato più di un calo da quando ha deviato il pallone all’indietro dove è stato intercettato dalla sicurezza di Dallas Donovan Wilson. Dieci giocate dopo l’intercettazione, Dallas che corre indietro Ezekiel Elliott è entrato in end zone con un touchdown di 1 yard che ha ridotto il vantaggio dei Giants a 20-16.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *