Google potrebbe aggiornare Nest Hub aggiungendo gesti Soli

Nest Hub di Google potrebbe ricevere un aggiornamento per la prima volta dal suo debutto nel 2018. L’azienda ha registrato un nuovo “dispositivo interattivo” presso la Federal Communications Commission che presenterà uno schermo, Bluetooth, Wi-Fi e supporto Zigbee, insieme a quella che sembra essere la tecnologia dei gesti radar Soli di Google.

Presi insieme, sembra che Google abbia un nuovo dispositivo domestico intelligente di qualche tipo in arrivo; come 9to5Google sottolinea, la classificazione di “dispositivo interattivo” è simile a quella utilizzata da Google per gli altri dispositivi intelligenti come Nest Hub originale, Nest Hub Max, Nest Mini, Nest Wifi e Nest Audio.

L’aggiunta di Zigbee, un popolare standard di rete domestica intelligente, aiuterebbe a integrare qualunque cosa il nuovo dispositivo sia ancora migliore nelle configurazioni della casa intelligente. E la tecnologia Soli è già apparsa nei dispositivi per la casa intelligente di Google, come il termostato Nest entry-level rilasciato l’anno scorso, che utilizza la tecnologia per rilevare quando gli utenti si trovano nelle vicinanze.

Secondo la dichiarazione FCC, lo smart device sconosciuto è classificato per la stessa gamma di frequenze più ampia di 58-63,5 GHz del Pixel 4, che, a differenza del termostato Nest, utilizzava la tecnologia Soli per i suoi gesti Motion Sense. È facile immaginare che Google utilizzi la tecnologia radar per i gesti di movimento su una versione di nuova generazione del suo Nest Hub più piccolo, a cui manca la videocamera integrata che il Nest Hub Max più grande utilizza già per gesti simili.

Infine, Nest Hub è uno dei più vecchi prodotti per la casa intelligente di Google (lanciato nell’ottobre 2018). In realtà precede l’uso del marchio Nest per i prodotti per la casa intelligente di Google – il dispositivo è stato rilasciato per la prima volta come Google Home Hub – quindi è probabilmente necessario un aggiornamento.

Sfortunatamente, la dichiarazione della FCC non rivela molti altri dettagli per il misterioso prodotto. Ma se Google sta già lavorando alla registrazione normativa, potremmo non dover aspettare troppo a lungo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *