La polizia di Kenosha ha sparato a Jacob Blake mentre camminava verso la sua macchina


Il governatore del Wisconsin lunedì ha schierato la Guardia nazionale nella città di Kenosha, dove domenica sera gli agenti di polizia hanno sparato alle spalle a un uomo nero mentre si avvicinava alla sua auto, innescando proteste durante la notte.

In un incidente girato e condiviso sui social media, Il 29enne Jacob Blake viene visto allontanarsi da diversi agenti di polizia. Quando apre la portiera della macchina, un agente gli afferra la maglietta e poi gli spara più volte da dietro.

Blake è in gravi condizioni in un ospedale di Milwaukee, secondo una dichiarazione twittato dal dipartimento di polizia di Kenosha. Gli agenti erano sulla scena in risposta a un “incidente domestico”, ha aggiunto la polizia.

I membri della famiglia di Blake l’hanno fatto disse sui social media che è uscito dall’intervento ed è in condizioni stabili.

L’avvocato per i diritti civili Ben Crump disse che i tre figli di Blake erano “a pochi metri di distanza” al momento della sparatoria.

“Jacob Blake è stato colpito alla schiena sette volte davanti ai suoi figli”, il tenente governatore del Wisconsin Mandela Barnes disse in una conferenza stampa lunedì. “Questo non è stato un incidente. Non è stato un brutto lavoro di polizia. Sembrava una sorta di vendetta che venisse fatta a un membro della nostra comunità. Le azioni mortali dell’agente hanno tentato di prendere la vita di una persona in pieno giorno.”

Il governatore Tony Evers ha annunciato che lunedì sera 125 membri della Guardia Nazionale sarebbero stati schierati nella contea di Kenosha per “sostenere le forze dell’ordine locali” dopo che la sparatoria aveva innescato manifestazioni notturne durante le quali la polizia gas lacrimogeni usati contro i manifestanti.

“Ogni persona dovrebbe essere in grado di esprimere la propria rabbia e frustrazione esercitando i propri diritti del Primo Emendamento e riferire su questi inviti all’azione senza alcun timore di essere insicuri”, ha detto Evers in un dichiarazione.

Ha aggiunto che si trattava di una “mobilitazione limitata della Guardia Nazionale” che si concentrava sulla protezione delle infrastrutture critiche e per garantire che “i kenoshiani siano in grado di riunirsi in sicurezza”.

Contea di Kenosha ha dichiarato un coprifuoco di emergenza per lunedì, ordinando al pubblico di “essere fuori dalle strade per la loro sicurezza” dalle 20:00 alle 7:00 di martedì.

Gli agenti coinvolti nella sparatoria sono stati posti in congedo amministrativo, ma non sono stati ancora identificati dai funzionari.

Il Dipartimento di Giustizia del Wisconsin disse che la sua divisione investigativa criminale indagherà sulla sparatoria.

“Il Dipartimento di Giustizia del Wisconsin sta indagando vigorosamente e in modo approfondito sulla sparatoria di ieri a Kenosha coinvolta in un ufficiale”, ha detto in un comunicato il procuratore generale del Wisconsin Josh Kaul dichiarazione. “Spero in una piena guarigione per l’uomo che lotta per la sua vita”.

Kaul ha aggiunto che il DOJ lavorerà a stretto contatto con l’ufficio del procuratore distrettuale della contea di Kenosha, che deciderà se presentare o meno le accuse nel caso.

In un tweet, un uomo che era identificato come disse il cugino di Blake, Blake era in terapia intensiva.

“Non scuseremo le azioni del dipartimento di polizia di Kenosha, ma sua madre chiede a tutti di rimanere tranquilli”, ha detto suo cugino.

Jacob è uscito dall’ambulatorio e in terapia intensiva. Continueremo a pregare mentre combatte. Non scuseremo le azioni del dipartimento di polizia di Kenosha, ma sua madre chiede a tutti di rimanere tranquilli.

“Non importa cosa cazzo dicono non giustifica aver sparato a mio figlio alla schiena otto volte”, ha detto suo padre, Jacob Blake III, in un video su Instagram.

La zia di Blake ha condiviso la sua reazione al video su Facebook, dicendo: “Mio nipote. Sto tremando come una foglia ma … lo sarei anche per qualsiasi essere umano non ho mai visto niente di simile in tutti i miei anni come avvocato penalista. Nemmeno … nemmeno … vicino. Tu … non spareresti a un cane come questo. La mia gente è al di sotto del disprezzo nei dipartimenti di polizia di tutto il paese. “

Dopo la sparatoria di domenica, Evers ha detto, “siamo contrari all’uso eccessivo della forza e all’escalation immediata quando siamo impegnati con i neri del Wisconsin”, e ha promesso azione. Lunedì, Evers annunciato una sessione speciale del legislatore statale da convocare il 31 agosto al fine di adottare un pacchetto di leggi che aveva precedentemente proposto “per aumentare la responsabilità e la trasparenza nella polizia in Wisconsin”.

Il candidato presidenziale democratico Joe Biden ha chiesto “un’indagine immediata, completa e trasparente” e che gli agenti di polizia siano ritenuti responsabili.

“Ieri a Kenosha, nel Wisconsin, Jacob Blake è stato colpito sette volte alla schiena mentre la polizia ha tentato di impedirgli di salire in macchina. I suoi figli hanno guardato dall’interno dell’auto e gli astanti hanno guardato increduli. E questa mattina, la nazione si è ancora svegliata. di nuovo con dolore e indignazione per il fatto che un altro americano di colore sia vittima di una forza eccessiva “, ha detto Biden in una dichiarazione. “Questi colpi perforano l’anima della nostra nazione.”

Mike De Sisti / Reuters

La polizia in tenuta antisommossa si confronta con i manifestanti fuori dal dipartimento di polizia di Kenosha.

La gente ha iniziato a protestare a Kenosha a partire da domenica sera, e a coprifuoco in tutta la città è stato rilasciato fino alle 7 del mattino la polizia di Kenosha ha detto di aver ricevuto numerose chiamate rapine a mano armata e sparatorie. Secondo l’Associated Press, la polizia ha usato gas lacrimogeno sui manifestanti che non sono usciti dopo l’annuncio del coprifuoco.

In una serie di tweet in risposta alla sparatoria, David Crowley, il dirigente della contea di Milwaukee, disse che “come padre di giovani bambini neri comprendo la feroce urgenza con cui le comunità di colore chiedono il cambiamento”.

In una dichiarazione fornita a BuzzFeed News, Crowley ha espresso aspre critiche al “razzismo sistemico” radicato nelle istituzioni statali e locali.

“Non commettere errori, le ferite di Blake sono il risultato del razzismo sistemico, delle politiche e delle pratiche che intrappolano le nostre istituzioni e producono risultati razzialmente disparati, indipendentemente dalle intenzioni delle persone che lavorano al loro interno”, afferma il comunicato.

Crowley ha esortato i leader statali e locali a “seguire l’esempio della contea di Milwaukee nel dichiarare il razzismo come una crisi di salute pubblica”.

“Dobbiamo ascoltare la voce della gente e agire per prevenire l’inutile perdita di vite umane per mano della polizia”, ​​ha detto Crowley in un tweet. “Sono con i miei fratelli e sorelle che difendono le vite dei Black e faccio sentire la loro voce”.

Gli eventi di domenica notte a Kenosha ricordavano quelli visti in altre città dove la polizia ha sparato e ucciso uomini neri e le proteste di Black Lives Matter sono sorte. Nella vicina Milwaukee, a poco più di 30 miglia a nord di Kenosha, nel 2016 si sono svolte enormi proteste dopo che un agente di polizia ha sparato e ucciso Sylville Smith, un uomo di colore di 23 anni. L’agente di polizia è stato accusato, ma assolto al processo.

Il Wisconsin ha spesso stato soprannominato lo stato peggiore per i neri americani, con il divario più netto tra disoccupazione, reddito, proprietà della casa e risultati dell’istruzione dei suoi cittadini bianchi e neri.

La maggior parte dei residenti del Black Wisconsin vive a Milwaukee, Racine e Kenosha.

“Vivono principalmente in comunità nere, segregate e fortemente controllate”, ha detto a BuzzFeed News Katherine Hilson, assistente professore di sociologia e giustizia penale al Carthage College di Kenosha. “Molte persone hanno contatti regolari, ripetuti e non invitati con la polizia. , e specialmente incidenti come quello che abbiamo visto ieri con Jacob Blake, questo genere di cose è ciò che erode la fiducia che i membri della comunità hanno con la polizia “.

Nel giugno 2019, il diciottenne Ty Rese West è stato colpito e ucciso da un agente di polizia a Mount Pleasant, a meno di 15 miglia da Kenosha. L’ufficiale stava inseguendo West all’1: 30 del mattino per non avere una luce sulla sua bicicletta. Non c’era il video dell’incidente e l’ufficiale non è stato accusato.

Lo scorso aprile, un agente di polizia di Milwaukee fuori servizio ha messo Joel Acevedo, 25 anni, in un soffocamento per 10 minuti durante un disaccordo a casa dell’agente dopo una festa. Acevedo morì per lesioni alcuni giorni dopo e l’agente, Michael Mattioli, fu accusato di omicidio sconsiderato di primo grado. È ancora sul libro paga della polizia.

Hilson ha sottolineato che le proteste di Kensoha non sono alimentate solo dalle frustrazioni per la sparatoria di Blake o da altri episodi di brutalità della polizia.

“Quando vedi i disordini, le proteste e le rivolte – e io uso quelle parole in particolare al contrario di qualcosa come una rivolta, che sembra completamente incontrollata e insensata – le persone stanno rispondendo a cose reali”, ha detto Hilson.

“Non stanno solo rispondendo a eventi episodici, di per sé tragici”, ha aggiunto il professore. “Ma stanno rispondendo alla sottoccupazione, alla disoccupazione, alla vita in condizioni precarie, andando e mandando i bambini a scuole che sono scadenti, essendo soggetti a contatti regolari con la polizia che è spesso invadente e disumanizzante”.

24 agosto 2020 alle 13:13

Correzione: Tony Evers è il governatore del Wisconsin. Lo stato è stato identificato erroneamente in una versione precedente di questo articolo.

24 agosto 2020 alle 22:13

Correzione: La città di Racine, nel Wisconsin, è stata scritta in modo errato in una versione precedente di questo post.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *