Padres Jolt MLB con mosse audaci per impostare la corsa delle World Series


I San Diego Padres, a lungo una delle squadre più tranquille della Major League Baseball, hanno scosso lo sport questa settimana. I Padres hanno afferrato due lanciatori d’élite, gonfiando il libro paga della franchigia in un momento di profonda incertezza finanziaria nel gioco e diventando immediatamente uno dei favoriti per vincere le World Series 2021.

“Questo posto sta impazzendo”, ha detto Tony Gwynn Jr. in un’intervista telefonica da San Diego mercoledì. Il figlio e omonimo della Hall of Famer noto come “Mr. Padre “, Gwynn ha trascorso la maggior parte della sua vita nell’area, guardando suo padre, giocando lui stesso con la squadra e ora lavora come emittente per il club.

Ha visto i Padres 2020 diventare una delle squadre più elettrizzanti in una stagione MLB abbreviata dalla pandemia di coronavirus, andando 37-23 per il loro primo record di vittorie dal 2010, grazie a star come Manny Machado e Fernando Tatis Jr.

“Le persone erano così entusiaste di avere una squadra che fosse rilevante e che giocasse bene”, ha detto Gwynn, 38 anni.

Ora, durante una bassa stagione in cui 90 per cento degli agenti liberi di MLB rimangono senza contratto – compresi i migliori giocatori come Trevor Bauer, George Springer e JT Realmuto – e le squadre stanno affrontando le terribili conseguenze finanziarie della pandemia, i Padres hanno già aggiunto circa $ 100 milioni in impegni di stipendio nei prossimi anni.

Martedì, i Padres hanno completato uno scambio con i Tampa Bay Rays per Blake Snell, il vincitore dell’American League Cy Young Award 2018. Più tardi quel giorno, il direttore generale di Padres AJ Preller ha finalizzato uno scambio con i Chicago Cubs per Yu Darvish, che quest’anno è arrivato secondo nella votazione del Cy Young Award della National League.

Con così tante domande finanziarie in bilico su MLB – Quanto ha perso ogni squadra senza tifosi sugli spalti la scorsa stagione? Nel 2021 si giocherà un’intera stagione di 162 partite? – La maggior parte delle squadre sarà riluttante a prendere grandi impegni a lungo termine in questa bassa stagione, ha affermato Marc Ganis, presidente di SportsCorp, una società di consulenza.

“I Padres sono l’anomalia”, ha detto, aggiungendo: “Se vuoi essere un contrarian, questo è l’anno per farlo perché ci saranno più giocatori di alto livello messi a disposizione a causa di tutte le condizioni finanziarie negative su altre squadre. Anche i Padres saranno feriti dall’incertezza Covid, ma questa è l’occasione per loro. Do loro credito per averlo visto “.

I Cubs and the Rays hanno certamente preso in considerazione le finanze pandemiche nelle loro decisioni, ma avevano altri motivi per fare i loro accordi con i Padres. I Cubs, che hanno avuto una delle buste paga più pesanti del baseball negli ultimi anni, ma non sono stati all’altezza dei playoff dopo aver vinto le World Series 2016, si erano impegnati a rimodellare il loro roster in questa bassa stagione. Ma nel commercio di Darvish, 34 anni, e dei quasi 60 milioni di dollari che gli sono dovuti nei prossimi tre anni, i Cubs hanno ottenuto essenzialmente quattro biglietti della lotteria, prospettive che non erano classificate tra i migliori dei Padres.

Snell, 28 anni, e i Rays sono andati alle World Series questo autunno, perdendo contro i Los Angeles Dodgers, ma Tampa Bay ha regolarmente scambiato i suoi giocatori più costosi, in particolare i lanciatori. Snell avrebbe dovuto $ 40 milioni nei prossimi tre anni.

Mentre si verificano licenziamenti e permessi durante la MLB, anche a San Diego, resta da vedere quante squadre della MLB seguiranno un piano di austerità per i loro elenchi della grande lega. Finora i Padres sono gli unici a rifiutare con enfasi questo approccio.

“È bello andare in una squadra in cui il proprietario spende soldi e vuole vincere e vuole vincere ora”, ha detto Snell ai giornalisti martedì.

Già, alcuni oddsmaker hanno spostato i Padres davanti agli Yankees e dietro solo ai Dodgers, rivali della divisione Padres, come i principali contendenti della World Series 2021. I Padres sono stati alla serie due volte, nel 1984 e nel 1998, ma non hanno mai vinto.

Da almeno 2000, i Padres si sono classificati al di fuori delle prime 10 squadre nel libro paga del giorno di apertura, secondo Contratti di baseball di Cot, e per molti anni non erano nemmeno tra i primi 20. Ma con l’aggiunta di Darvish e Snell a un roster che include già Machado (che ha firmato un contratto da $ 300 milioni prima della stagione 2019), il primo base Eric Hosmer ($ 144 milioni ) e l’outfielder Wil Myers ($ 83 milioni), i Padres hanno quello che dovrebbe essere il quarto più grande libro paga del giorno di apertura nel baseball, dietro quelli dei Dodgers, degli Yankees e dei Los Angeles Angels del grande mercato.

“Sembra che Peter Seidler stia gettando al vento la cautela con questo”, ha detto Gwynn, riferendosi al presidente del gruppo che ha acquistato i Padres nel 2012. “Capisce quanto sarebbe importante un titolo e quanto sia importante per questa squadra solo essere rilevante. “

Dopo che i Chargers della NFL hanno lasciato San Diego per Los Angeles nel 2017, la gente sperava che i Padres, come unica grande franchigia sportiva in città, avrebbero compensato la perdita diventando contendenti, ha detto Gwynn, ma la squadra era solo due anni nel suo ricostruire sotto il comando di Preller. Il sistema della lega minore stava fiorendo, ma il club padrino aveva bisogno di più tempo. Le cose hanno iniziato a cambiare nel 2019, la prima stagione per Machado a San Diego e l’anno da rookie per Tatis, che è sbocciato in una superstar nel 2020.

Dal 2018 al 2019, la presenza dei Padres è aumentata del 10% a 2.396.399, il punteggio più alto dal 2015, subito dopo che Preller si è unito al front office e ha fatto uno sforzo inutile per spingere la franchigia in contesa con una raffica di scambi e acquisti fuori stagione .

La presenza dei Padres negli ultimi anni si è classificata al centro della MLB, che è abitualmente guidata dai Dodgers. Quanti fan potranno tornare sugli spalti nel 2021 non è chiaro.

“I Padres si trovano in una situazione unica, ha detto Jordan Kobritz, un professore di gestione dello sport al SUNY Cortland che è un proprietario di parte di due squadre di baseball della lega minore. “Hanno un potenziale di guadagno al rialzo nel loro mercato. Se hanno una squadra competitiva e se possono vincere quella World Series o almeno entrare in profondità in quei playoff, non tutte le squadre si trovano in quella situazione in cui farebbe la differenza. Qual è il vantaggio della presenza a Boston, New York o LA, per esempio? La loro presenza è piuttosto alta rispetto ai Padres “.

I Padres sono una delle sei squadre a non aver mai vinto una World Series – insieme ai Seattle Mariners, ai Colorado Rockies, ai Milwaukee Brewers, ai Texas Rangers e ai Rays. San Diego ha raggiunto la serie solo due volte, nel 1984 e nel 1998.

“Essere la prima squadra di Padres a vincere le World Series, è così significativo che sono disposti a correre qualche rischio perché il potenziale rialzo è così grande”, ha detto Kobritz.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *