Instagram ha ancora una volta lasciato cadere la palla su una funzione di revisione dei primi nove anni

È capodanno, il che significa che il tuo feed di Instagram, se è come il mio, è probabilmente pieno di persone che postano “primi nove“Griglie delle loro foto più gradite di quest’anno. Ma, sorprendentemente, per un altro anno, tutti si rivolgeranno ad app e siti di terze parti dall’aspetto abbozzato per realizzarli. Perché ancora una volta Instagram non è riuscita a offrire un modo ufficiale e automatizzato per curare le immagini all’interno dell’app.

Essendo una persona a cui piace utilizzare i primi nove formati per guardare indietro a un anno di buone foto sfornate, sono rimasto completamente confuso da questo. Gli utenti sembrano amore mettendo insieme i collage per ripercorrere il loro ultimo anno di post. Instagram ha anche già offerto strumenti di griglia per pubblicare foto nella tua storia in diversi layout. Ed esso certamente ha accesso ai dati.

Basta guardare la popolarità della funzione Wrapped year in review di Spotify, che è arrivata a dominare dicembre con gli utenti che mostrano i loro brani, generi e statistiche più ascoltati. Instagram deve essere consapevole della tendenza: le storie di Instagram sono uno dei luoghi più popolari in cui gli utenti mostrano i loro gusti musicali.

Inoltre, Instagram è di proprietà di Facebook, la società che ha aperto la strada ai video automatizzati di revisione annuale. Facebook utilizza la potenza degli algoritmi per compilare video annuali (anche se a volte deprimenti) e momenti salienti dell’amicizia. Consentire agli utenti di creare e condividere automaticamente i primi nove post sembra un gioco da ragazzi. Ma il 2020 sta passando senza nemmeno il minimo cenno all’idea.

Invece, gli utenti vengono lasciati con servizi di terze parti, dozzine dei quali salgono alle stelle nelle classifiche degli app store ogni anno. Questi servizi spesso chiedono agli utenti di sborsare informazioni personali come i loro indirizzi e-mail o insistono per intonacare le immagini con brutte filigrane o loghi.

È facile immaginare come Instagram possa semplificare questo processo e persino risolvere alcuni dei punti deboli nella maggior parte delle opzioni di terze parti, come l’incapacità di generare le prime nove griglie per gli account privati.

Eppure, sembra che il 2020 finirà con Instagram che lascerà cadere la palla su questa caratteristica apparentemente ovvia. Suppongo che ci sia sempre il 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *