Da Kobe a LeBron: tragedia e trionfo nell’NBA


Stein: So che i fan di Bucks sono sconvolti, ma non credo che la decisione della lega di privare la loro squadra di una scelta al secondo turno nel 2022 sulla scia del tentativo fallito di Milwaukee di corteggiare Bogdan Bogdanovic sia un tale mistero. Nonostante tutte le carenze della Lega nel controllo e nel frenare le manomissioni, è stato coerente nel distribuire sanzioni quando le violazioni erano palesi. Le violazioni, in questo caso, sono state piuttosto evidenti.

Questi non erano semplici brontolii o supposizioni sul tipo di conversazioni free-agent che molti di noi sospettano stiano avvenendo in tutta la lega prima che dovrebbero. La lega ha aperto un’indagine in risposta a un dettagliato rapporto di notizie su un accordo per cinque giocatori che coinvolgeva i Bucks e Sacramento Kings che aveva Bogdanovic, un free agent limitato, atterrando a Milwaukee – quasi quattro giorni prima che fosse programmato l’inizio della free agency.

La lega è intervenuta di nuovo lunedì quando ha multato Daryl Morey, il nuovo presidente delle operazioni di basket di Filadelfia, $ 50.000 per un tweet apparentemente innocuo che si congratulava con James Harden per un traguardo statistico che ha raggiunto quando Morey era ancora il suo direttore generale a Houston. Non importa se il post sui social media è stato automatizzato o accidentale, come riportato da ESPN Morey ha detto all’ufficio della lega. Il solo fatto che Morey “discusse” pubblicamente il giocatore di un’altra squadra lo mise in linea per una multa.

I fan di Bucks mi hanno chiesto: e tutte le squadre che hanno cercato di reclutare Giannis Antetokounmpo dietro le quinte? La mia replica: abbiamo delle prove? Se ci fosse una notizia dettagliata in circolazione su una squadra specifica che lo faceva – o se i messaggi di testo che Antetokounmpo avrebbe ricevuto da giocatori di altre squadre fossero stati consegnati al campionato – sono abbastanza sicuro che verrebbero inflitte sanzioni ai club colpevoli. Ma nessuna prova del genere è emersa nel pubblico dominio. Non è che i Bucks siano gli unici a infrangere le regole. Altre squadre sono state solo più brave a nasconderlo.

Che Milwaukee o Sacramento volessero o meno che questa roba fosse là fuori, è venuta fuori. Entrambi stavano operando come se avessero un accordo anche se Bogdanovic ha insistito sul fatto che non ha mai accettato nulla. La lega non aveva intenzione di lasciar perdere.

Anche se la lega ha annunciato a settembre 2019 che avrebbe istituito una nuova serie di regolamenti anti-manomissione per reprimere la pratica, c’è chiaramente ancora molto da sistemare, dato il numero di accordi che abbiamo ancora visto fondersi nelle prime ore della libera agenzia. il 20 novembre. Ma la posizione della lega su questo, nelle parole del suo consigliere generale Rick Buchanan, è che Milwaukee doveva essere sanzionato per “sparatoria” all’inizio del libero arbitrio.

C’è molto scetticismo riguardo all’affermazione del Commissario Adam Silver secondo cui la punizione “agirà come un chiaro deterrente” per le altre squadre, dal momento che l’intero episodio tecnicamente è costato a Milwaukee solo una futura scelta al secondo turno. Eppure è anche vero che la decisione della lega di indagare ha sostanzialmente cancellato ogni possibilità che i Bucks avevano di far risorgere un accordo per Bogdanovic – qualcuno, a detta di tutti, Antetokounmpo voleva davvero giocare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *